Dà fuoco alla fidanzata dopo averla cosparsa di alcol a Padova: lei si risveglia in ospedale e lo accusa

Venerdì 23 Agosto 2019
Ponte di Brenta. Si sveglia dal coma: «Lui mi ha cosparsa di alcol e mi ha dato fuoco»

«É stato lui a darmi fuoco».  È accusato di lesioni gravissime aggravate e maltrattamenti aggravati nei confronti della sua compagna, padovana, alla quale avrebbe dato fuoco cospargendola prima con alcol denaturato. Per questo è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria un padovano di 53 anni, poi arrestato.

Diede fuoco alla moglie e tentò di strangolarla: dopo 6 anni ottiene la semilibertà
Bruciata viva dall'ex marito, parla il padre di Maria Antonietta: «Per me era come un figlio»

I fatti sono accaduti il 16 agosto a Ponte di Brenta (Padova). Inizialmente sembrava si trattasse di tentato suicidio, a chiamare i soccorsi era stata una vicina di casa.

La vittima, con gravi ustioni su parte del corpo ma non in pericolo di vita, ha raccontato la sua versione dei fatti appena si è risvegliata dalla sedazione. Ad insospettire la Squadra mobile, coordinata dal pm Benedetto Roberti, il fatto che il compagno non fosse a casa nel momento dei soccorsi. Il fermo è stato convalidato ieri, ora l'uomo si trova in carcere. 

Ultimo aggiornamento: 20:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Livercool vs A.C. Tua, quando il Fantacalcio imbarazza il nonno

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma