Diede fuoco alla ex incinta della loro bambina: Cassazione conferma condanna a 18 anni

Martedì 19 Marzo 2019
Paolo Pietropalo e Carla Ylenia Caiazzo

Aveva dato fuoco alla sua ragazza incinta credendo che avesse un altro. È stata confermata dalla Cassazione la condanna a 18 anni di reclusione nei confronti di Paolo Pietropalo, accusato di tentato omicidio e stalking per aver dato fuoco alla ex compagna Carla Ylenia Caiazzo, incinta della loro bambina. La donna riuscì a salvarsi ed è stata sottoposta a numerosi interventi per porre rimedio ai danni delle ustioni.

LEGGI ANCHE Carla Caiazzo, il compagno le diede fuoco: «Oltre 40 interventi per sorridere a questo 8 Marzo»

In primo grado Pietropaolo era stato condannato a 18 anni con rito abbreviato dal gup, e il 28 novembre 2017 la Corte d'Appello di Napoli aveva convalidato la sentenza. Il fatto era avvenuto a Pozzuoli il primo febbraio del 2016, il movente di questo tentato femminicidio è stato indicato dagli inquirenti nella gelosia dell'uomo.
 

Ultimo aggiornamento: 18:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma