Firenze, mette foto intime dell'ex 17enne su siti escort: voleva vendicarsi per la fine della storia

Mercoledì 20 Maggio 2020

Avrebbe pubblicato una decina di foto intime della ex fidanzatina, di 17 anni, su alcuni siti di escort, di prostitute, insieme al numero di cellulare di lei, per vendicarsi della fine della loro relazione. Per questo un 21enne, incensurato, è stato arrestato dalla polizia postale, in esecuzione di una misura di custodia cautelare agli arresti domiciliari disposta dal gip di Firenze su richiesta del pm Giacomo Pestelli. Le accuse a carico del giovane, originario del Marocco, sono di stalking, revenge porn, sostituzione di persona e diffamazione.

Como, violenta una donna con la scusa di farle valutare la casa per la vendita: arrestato

Secondo quanto appreso, il giovane marocchino sarebbe stato incapace di accettare la fine della relazione con la 17enne e da marzo scorso avrebbe iniziato a contattarla ripetutamente al telefono, arrivando perfino a minacciarla di morte. Poi l'avrebbe ricattata, dicendo che se non fosse tornata con lui avrebbe pubblicato in rete le foto intime che lei gli aveva inviato quando stavano insieme. Dopo pochi giorni, in base alle indagini condotte dalla polizia postale di Firenze, sarebbe passato ai fatti, creando falsi profili di escort su diversi siti di incontri, usando le foto e il numero di telefono della ragazzina. La giovane se ne sarebbe accorta perché contattata sul cellulare da diversi uomini che le chiedevano di incontrarla. Sempre in base all'accusa, il 21enne avrebbe creato anche un profilo Instagram attribuito falsamente alla ex, che avrebbe usato sempre per pubblicare le foto intime di lei. Le indagini che hanno portato all'arresto sono durate circa un mese. Non sarebbe escluso che il 21enne per pubblicare le foto della ragazza in rete si sia avvalso dell'aiuto di un complice. A questo riguardo sono in corso ulteriori accertamenti della Polizia postale.

Ultimo aggiornamento: 12:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani