Cilento, perde il controllo della moto e finisce contro il muro: muore 31enne

Venerdì 10 Luglio 2020

Lo schianto intorno alle 21 di ieri a Marina di Camerota, provincia di Salerno. La moto su cui viaggiava, una Benelli Leoncino di colore nero, finisce fuori strada, termina la sua corsa contro un muretto. Per Federico Giuliani, 31 anni farmacista, non c'è stato nulla da fare.

LEGGI ANCHE Ragazza morta folgorata a Celle di Bulgheria, nel Cilento

Troppo forte l'impatto del torace contro il manufatto. Inutili i soccorsi e i tentativi di rianimarlo, come pure il trasferimento in codice rosso all'ospedale San Luca di Vallo della Lucania. Le sue condizioni ai sanitari sono apparse immediatamente gravissime, il decesso poco dopo l'arrivo in nosocomio. Sul posto oltre ai carabinieri e ai mezzi del 118 si sono precipitati amici e parenti. «Federico svegliati», gli hanno gridato, mentre la mamma provava a raggiungere il figlio steso sull'asfalto. 

Sul luogo dell'incidente, lungo la strada che immette a Marina di Camerota, all'altezza del campeggio 41esimo parallelo, è stato un via vai incessante di gente. A partire dal sindaco Mario Salvatore Scarpitta che ha commentato sgomento: «Perdiamo un figlio. È una tragedia immane, un dolore profondo». Nella cittadina, infatti, il ragazzo era molto apprezzato e la famiglia conosciuta nell'intero Cilento, in quanto titolare di due strutture turistiche: il Villaggio Blu Marine ed Happy Village. 

Per far luce sulle dinamiche dell'impatto, capire come Federico abbia perso il controllo del mezzo, sono in corso i rilievi dei carabinieri. Di certo, al momento, c'è che il giovane al momento dell'impatto era solo. Intanto in città è stato proclamato il lutto cittadino e sono in programma per oggi alle 19 i funerali

© RIPRODUZIONE RISERVATA