Studente all'esame di maturità con la pistola: «Devo assolutamente passare l'esame»

Martedì 23 Giugno 2020
Studente all'esame di maturità con la pistola: «Devo assolutamente passare l'esame»

Si è presentato all'esame di maturità con una pistola. L'ha puntata contro i commissari e ha detto: «Devo assolutamente passare l'esame». Terrore in una scuola superiore di Casalpusterlengo, nel Lodigiano. E' accaduto verso le 13 di martedì all'istituto Cesaris di Casale. Il ragazzo dopo essersi scusato per il suo gesto, ha chiesto di essere promosso.

Texas, sparatoria in un liceo: 16enne ucciso da un suo compagno di classe
Messico, ragazzo spara in classe e si uccide: morta l'insegnante, sei persone ferite

Protagonista un 18enne di Terranova dei Passerini. Il giovane dopo aver rivolto l'arma verso i membri della commissione, ha appoggiato il revolver - che era scarico - sul tavolo. Una professoressa è riuscita a prendere velocemente la pistola, prima di chiamare il 112. Il ragazzo è stato portato in ospedale per una visita psichiatrica.

Panico per molti studenti e docenti che sono fuggiti all'esterno. Immediato l'arrivo delle forze dell'ordine che hanno preso in consegna il ragazzo assieme ai medici. Un episodio che ha ricordato le immagini che spesso arrivano dalle scuole americane. In questo caso, però, fortunatamente nessuno si è fatto male. Gli investigatori hanno accertato che il revolver era del nonno del 18enne.

SPARATORIA IN TEXAS, STUDENTE UCCISO DA COMPAGNO DI CLASSE

Ultimo aggiornamento: 24 Giugno, 11:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA