Ergastolo ostativo, ecco cosa significa la pena per i condannati per mafia e terrorismo

Sabato 5 Ottobre 2019

È attesa per lunedì la decisione della Corte europea dei diritti umani di Strasburgo sull'istituto dell'ergastolo ostativo. Ma cosa significa?

Il cosiddetto ergastolo ostativo è previsto sulla base della legge n. 356/1992 per l'omicidio volontario aggravato con l'associazione mafiosa in assenza di collaborazione con la giustizia (spesso in regime previsto dall'articolo 41 bis).

Ergastolo ostativo, lunedì la decisione della Corte di Strasburgo. Di Maio: «Rischio boss fuori dal carcere»

Ergastolo, la Corte dei diritti umani condanna l'Italia: rivedere la legge

Questa pena è applicata solo per i delitti di associazione di tipo mafioso (art. 416 bis c.p.), sequestro di persona a scopo di estorsione (art. 630 c. p.) e associazione finalizzata al traffico di droga (art. 74 D.P.R. n. 309/1990), sempreché non siano stati acquisiti elementi tali da escludere l'attualità di collegamenti con la criminalità organizzata o eversiva.

Sostanzialmente per chi è condannato all'ergastolo per reati di mafia e terrorismo non ci possono essere benefici penitenziari come la libertà condizionale senza collaborazione con la giustizia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA