Elena Casanova, uccisa a martellate in strada a Brescia. Lui: «L'ho attesa fuori casa, la volevo ammazzare»

Elena Casanova, presa a martellate e uccisa in strada dall'ex. Lui: «La volevo ammazzare»
2 Minuti di Lettura
Giovedì 21 Ottobre 2021, 10:42 - Ultimo aggiornamento: 15:50

Ha ucciso Elena Casanova in strada a Castegnato (Brescia) e poi ha aspettato le forze dell'ordine. E oggi dice: «In quel momento la volevo uccidere. Perché tanta violenza? Perché c'erano dei sentimenti, anzi no, ritratto e non voglio rispondere a questa domanda. E' stato un raptus». Così Enzo Galesi nell'interrogatorio sostenuto questa notte davanti al pubblico ministero di Brescia Carlo Pappalardo, nel quale ha ammesso l'omicidio dell'ex compagna, 49enne uccisa a colpi di martello.

Elena Casanova, uccisa a martellate in strada dall'ex: la figlia di 17 anni è passata sul posto per caso dopo il delitto

Elena Casanova uccisa a martellate in strada dall'ex compagno: l'uomo è stato arrestato, choc a Brescia

«L'ho colpita più volte alla testa» ha spiegato Galesi nell'interrogatorio iniziato alle 23 e 41 e conclusosi a mezzanotte e dieci. Il cinquantanovenne ha raccontato di aver avuto una relazione con la vittima che si era conclusa un anno fa. «L'ho incrociata ieri in un negozio a Castegnato e poi - ha detto - sono andato ad aspettarla fuori casa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA