EasyJet, l'assurdo spot sulla Calabria: «Terra di mafia senza turisti». E' bufera. «Avviata indagine interna»

Martedì 23 Giugno 2020
1

Doveva essere un invito promozionale per visitare Lamezia Terme. Invece si è trasformata in una pubblicità irriguardosa verso i calabresi e la Calabria descritta come «terra di mafia, terremoti, priva di turisti, di città "iconiche" come Venezia e Roma e anche di fan su Instagram». E' così che la compagnia aerea Easyjet ha pensato bene di descrivere questa regione del sud Italia suscitando non poche polemiche. Tanto da provocare, subito dopo la bufera social, una ancora più sconcertante marcia indietro con la cancellazione del post e una nuova (stavolta irreprensibile) descrizione. Ma andiamo con ordine.

Easy Jet, dal 15 giugno primi voli in Italia

Sul sito di EasyJet alla voce  "Ispirami" la compagnia aerea aveva dedicato un apposito spazio a Lamezia Terme: «Per un assaggio autentico della vivace vita italiana - si legge -  visita la Calabria. Questa regione soffre di un evidente assenza di turisti a causa della sua storia di attività mafiosa e di terremoti  e la mancanza di città iconiche come Roma o Venezia capaci di attrarre i fan di Instagram. Ma se cerchi un piccolo assaggio della dolce vita senza troppi turisti, allora sei nel posto giusto. Raggiungi le città costiere della costa tirrenica per spiagge sensazionali e mai affollate. Arrampicati fino alla città di montagna di Morano Calabro per panorami mozzafiato e case bizzarre costruite su cime, che dovrai vedere per credere. Potrai essere tra i pochi turisti a conoscere e apprezzare veramente i tre spettacolari parchi nazionali di questa regione». Un quadro, insomma, sommario, carico di luoghi comuni e pregiudizi di cui se ne sarebbe potuto fare volentieri a meno.

 

Il post ha scatenato una vera e propria bufera in rete. «Easyjet chieda scusa, alla Calabria e all'Italia. Non c'è altro da aggiungere», ha scritto in un tweet il ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano. Mentre il deputato calabrese di Fratelli d'Italia Wanda Ferro ha chiesto alla Regione di sospendere i rapporti con la compagnia aerea. «Descrivere la Calabria - afferma Ferro in una nota - come una terra di mafia e di terremoti dalla quale i turisti stanno alla larga, e i pochi che arrivano possono ammirare solo delle case bizzarre, è di una gravità senza precedenti. Il danno all'immagine della Calabria da parte di Easyjet è evidente, e rischia di avere ingiuste ripercussioni sulle attività turistiche.» 
La compagnia aerea ha così deciso di cambiare totalmente descrizione: «Lamezia Terme si trova nel cuore del Mediterraneo. Grazie alle sue attraenti inenature, spiagge incontaminate, meravigliosi paesaggi montani e aplini è una destinazione perfetta per le vostre vacanze. E' un posto favoloso che vale la pena visitare in qulsiasi peridoo dell'anno». Insomma come arrampicarsi sugli specchi. 

«La compagnia Easyjet si scusa con tutti calabresi e la Regione Calabria per la descrizione contenuta nella scheda informativa all'interno del sitò». Così la società in una nota, in cui spiega che 'l'intento originale del testo era sottolineare quanto la Calabria sia sottovalutata all'estero da un punto di vista turisticò. La Calabria è 'una terra per noi molto importante, che amiamo e che promuoviamo da sempre con numerosi voli su Lamezia Terme. Ne è una dimostrazione anche il fatto che il primo volo del 15 giugno - che coincide con il ripristino delle operazioni post lockdown - è stato quello verso l'aeroporto di Lamezia Termè. Dopo l'accaduto, 'abbiamo provveduto immediatamente a rimuovere il testo in questione e avviato un'indagine interna per capire l'accaduto e fare in modo che non accada mai piu». 

Ultimo aggiornamento: 14:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA