Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Alghero, ritrovato il corpo di Speranza Ponti: era scomparsa a dicembre, ​interrogato il fidanzato

Donna scomparsa ad Alghero, ritrovato il corpo di Speranza Ponti: interrogato il fidanzato
2 Minuti di Lettura
Venerdì 31 Gennaio 2020, 12:33 - Ultimo aggiornamento: 13:27

Il corpo ritrovato dai carabinieri della compagnia di Alghero nell'area residenziale che comprende il Resort Vista Blu, è di Speranza Ponti, la 50enne originaria di Uri scomparsa da metà dicembre. L'indicazione del luogo del ritrovamento è arrivata dall'interrogatorio del fidanzato della donna, Massimiliano Farci, 53 anni, ora in stato di fermo nel carcere di Bancali, a Sassari. Sentito alla presenza del suo legale, Daniele Solians, Farci ha respinto ogni responsabilità. Speranza era scomparsa da quasi due mesi, scatenando il tam tam delle condivisioni degli appelli. 

Mamma di 3 figli scomparsa nel Padovano: l'ultima traccia video


Dopo molti anni trascorsi a Genova, da qualche mese Speranza si era trasferita ad Alghero per amore ma proprio lo scorso dicembre e dopo aver incassato un ingente guadagno per una operazione immobiliare, la donna è svanita nel nulla. Proprio il fidanzato della donna è finito sotto la lente: Massimiliano Farci, 53 anni, di Assemini,già condannato per omicidio. Il 53enne, infatti, è stato condannato nel 1999 insieme al fratello Alessandro per il cosiddetto "delitto della Lotus Rossa", ovvero l'omicidio di Roberto Baldussi.

Alto adige, donna incinta soffocata in casa a Versciaco, arrestato il marito: avrebbe partorito tra poche settimane

Movente del delitto del ragioniere di San Sperate, sarebbe stato quello di impossessarsi della auto di lusso. Il delitto gli è costato una condanna all'ergastolo, poi commutata in semilibertà dopo una ventina d'anni  trascorsi in carcere. Farci, dunque, aveva la possibilità di uscire dal carcere per lavorare nella pizzeria "Sergio's", che ha aperto da alcuni mesi in via XX settembre e che gestiva. La notte, invece, doveva rientrare nel carcere di Alghero. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA