Incendi, bruciati in Italia 110.000 ettari, l'equivalente di 145.000 campi da calcio

Incendi, bruciati in Italia 110.000 ettari, l'equivalente di 145.000 campi da calcio
2 Minuti di Lettura
Venerdì 13 Agosto 2021, 11:30

Incendi, in Italia sono giorni molto difficili. A bruciare sono molte regioni con nuovi roghi che divampano ogni giorno. L'emergenza, dopo Sicilia, Calabria e Sardegna, è arrivata anche alle porte di Roma con le fiamme che minacciano Tivoli. I dati diffusi oggi dall'European forest fire information system (Effis) della Commissione europea sono drammatici. L'Effis rivela che l'Europa sta bruciando a un ritmo doppio rispetto agli anni scorsi, Grecia e Italia comandano questa drammatica classifica. Il bilancio degli animali selvatici che hanno perso la vita ammonta a circa 2.000.000. In Italia, dall'inizio dell'anno, sono bruciati circa 110.000 ettari di terreno, un'area grande quanto 145mila campi da calcio: il quadruplo rispetto ai 28.479 ettari arsi, in media, ogni anno dal 2008 al 2020. Finora nella Penisola sono scoppiati oltre 400 incendi di grandi dimensioni (oltre i 30 ettari), contro una media di 224 nel periodo 2008-2020.

Tivoli, incendi alle porte della città: famiglie sgomberate

 

Piromani presi in Campania. Su segnalazione di alcuni volontari del Wwf, i carabinieri forestali hanno individuato e fermato due soggetti intenti ad appiccare un incendio sul monte Tifata, vicino Caserta. Dopo la segnalazione al numero 1515, in zona è arrivato un elicottero dell'Arma il cui intervento è stato decisivo per coordinare le squadre a terra e per giungere al fermo dei due soggetti. Il WWF Italia - si legge nella nota dell'associazione - continuerà a sostenere l'importante azione delle forze di polizia, dei vigili del fuoco e di tutte le autorità che sono impegnate nella lotta contro i criminali che stanno distruggendo il nostro patrimonio più importante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA