David Vincenzetti arrestato: il fondatore di Hacking Team ha accoltellato la moglie di suo cugino. Cosa è successo

Lei era andata a trovarlo per cercare di parlargli e calmarlo dopo i recenti attacchi di aggressività causati, secondo gli accertamenti, da abuso di alcolici

David Vincenzetti arrestato: il fondatore di Hacking Team ha accoltellato la moglie di suo cugino
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 29 Novembre 2023, 19:19

David Vincenzetti è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio. L'uomo, uno dei fondatori di Hacking Team (la società milanese nota per aver fornito il software-spia Galileo a diverse Procure e sistemi di sorveglianza per governi di tutto il mondo) è detenuto a San Vittore: avrebbe accoltellato la moglie del cugino. L'arresto, convalidato dal gip, è avvenuto sabato pomeriggio a Milano

L'aggressione

Vincenzetti, nel suo appartamento in una delle zone centrali, non molto lontana dal Castello Sforzesco, con uno dei 195 coltelli da combattimento della sua collezione, ha aggredito la donna ferendola gravemente a un polmone.

Lei era andata a trovarlo per cercare di parlargli e calmarlo dopo i recenti attacchi di aggressività causati, secondo gli accertamenti, da abuso di alcolici. In quel frangente l'imprenditore, che ha perso la sua azienda, avrebbe dato in escandescenza accoltellandola.

L'arresto

Il marito di lei, raggiunto al telefono dalla vittima, ha avvertito i carabinieri che sono intervenuti e hanno arrestato il 56enne in flagranza. Ora la Procura disporrà una consulenza per verificare se Vincenzetti soffra di disturbi mentali, come è stato segnalato nei giorni scorsi. La moglie del cugino, ancora in ospedale, è fuori pericolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA