Cumana e Circumflegrea: il biglietto del treno si paga con 30 bottiglie di plastica

Mercoledì 22 Luglio 2020

Non stanno in tasca come le monete necessarie a pagare il biglietto (da un euro e 50 in su), ma sono un bell'aiuto per la difesa dell'ambiente: 30 bottiglie di plastica e ottieni in cambio il ticket per viaggiare a bordo dei treni della Cumana o della Circumflegrea. Linee che per di più conquistano attenzione per una circostanza positiva e non per faccende di cronaca nera o disservizi.

Napoli, sui treni Cumana folla a bordo senza distanziamenti. I sindacati: «Drammatico»
Napoli, vagoni strapieni sulla Cumana: panico e malori, il treno deve fermarsi Video
Treni, ecco le 10 linee peggiori d'Italia: la prima è a Roma

È con questo incentivo che parte dal 23 luglio con l'inaugurazione del primo eco compattatore installato nel Comune di Napoli, la campagna di sensibilizzazione per la raccolta ed il riciclo delle bottiglie di plastica promossa dell'azienda di trasporti Eav in collaborazione con Retake Napoli e Impresa Simeone.

Lasciando bottiglie di plastica nel compattatore incentivante, installato nella stazione Montesanto - terminal delle due linee che collegano il centro di Napoli con i comuni del litorale Flegreo e fino a qualche anno fa bersaglio preferito dei 'portoghesi' - si otterranno dei buoni sconto utili all'acquisto dei biglietti o per acquisto di generi vari in negozi che aderiranno all'iniziativa.

L'installazione del nuovo eco compattatore - spiega in una nota stampa Umberto De Gregorio presidente EAV, è un'azione messa in campo dall'azienda sul tema dei rifiuti e della corretta raccolta differenziata, che si aggiunge ad altre precedenti iniziative promosse per la difesa dell'ambiente e del territorio. Obiettivo? Raccogliere 100 mila bottiglie di plastica in un mese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA