Violentata insieme a un'altra donna: lo stupratore è un giovane amico

I carabinieri davanti il Pronto soccorso di San Benedetto
1 Minuto di Lettura
Venerdì 27 Aprile 2018, 04:05 - Ultimo aggiornamento: 11:19

SAN BENEDETTO - Si è presentata al pronto soccorso affermando di essere stata violentata. È accaduto all’ospedale di San Benedetto dove, ieri mattina, i carabinieri hanno raccolto la denuncia di violenza sessuale firmata da una ragazza dell’entroterra, che si è fatta visitare spiegando di aver subito uno stupro e chiedendo di poter parlare con i militari dell’Arma. All’ospedale sono così giunti i carabinieri della compagnia sambenedettese che hanno parlato con la ragazza facendosi riferire cosa fosse accaduto. 

La giovane, che è stata ascoltata per due volte, una ieri mattina e una nel pomeriggio, avrebbe accusato dello stupro una persona che conosce bene e con la quale, in passato, c’erano stati dei rapporti stretti. L’episodio per il quale la giovane ha presentato la denuncia si sarebbe verificato nella tarda serata di mercoledì e, stando ad alcune indiscrezioni, vedrebbero coinvolta anche un’altra giovane donna che, però, non avrebbe presentato alcuna denuncia.

I militari stanno ora cercando di capire con esattezza come siano effettivamente andate le cose e sono al lavoro per accertare le parole della giovane. Intanto come prima cosa è il ragazzo accusato della violenza è stato convocato e ascoltato dai carabinieri.Il ragazzo pare abbia fornito comunque una differente versione dei fatti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA