CORONAVIRUS

Covid, un positivo viola quarantena sul volo Londra-Pisa: lui viene isolato, gli altri passeggeri liberi di circolare in Italia

Venerdì 28 Agosto 2020
1
Covid, un positivo sul volo Londra-Pisa: lui viene isolato, gli altri passeggeri liberi di circolare in Italia

La presenza di un passeggero positivo al coronavirus sul volo Ryanair da Londra a Pisa di mercoledì scorso non ha impedito alla compagnia aerea di portare a termine il viaggio senza alcuna conseguenza per gli altri passeggeri, ora liberi di circolare nel nostro paese. «E adesso potremmo infettare chiunque qui in Italia», afferma in un'intervista al Mirror il 21enne britannico Fionn Murphy, uno dei passeggeri di quell'aereo. 

LEGGI ANCHE All'allenamento nonostante la quarantena: baby calciatore viola le prescrizioni, squadra isolata
 


Il giovane ha testimoniato l'accaduto con un video pubblicato su Twitter, in cui si vedono degli operatori bardati dalla testa ai piedi prelevare un uomo dalla cabina dell'aereo, fra lo sconcerto degli altri passeggeri. L'aereo era pronto a decollare quando, secondo i media inglesi, sono intervenute le autorità sanitarie a bloccare la partenza. A bordo, infatti, c'era un uomo sottoposto al regime di isolamento fiduciario - in attesa dell'esito del tampone - che aveva violato la quarantena per salire su quell'aereo per l'Italia. Il passeggero infetto, poco prima della partenza, aveva ricevuto il messaggio che confermava l'esito positivo del suo test per il coronavirus.

LEGGI ANCHE Micalusi positivo, da Ultimo a Diletta Leotta: l'ansia dei clienti vip a Porto Cervo
 


Fionn Murphy ha raccontato: «Ci ha messo tutti quanti a rischio. Lo hanno portato via, ma poi l'equipaggio ci ha detto che noi non dovevamo fare né quarantena, né test, eravamo a posto così. Lo hanno fatto passare per un caso sospetto, ma ora tutti sappiamo che aveva il Covid. A quel punto non ero sicuro di voler andare. Penso che, se mi fosse stata data la possibilità, sarei sceso e sarei tornato a casa. Sono giovane e dovrei stare bene, ma sono preoccupato per gli altri nel caso ce l'avessi. Potrei contagiare le persone qui (a Pisa) adesso». Il volo è poi partito con 1 ora e 20 di ritardo, il tempo di una veloce sanificazione dopo il prelievo forzato del passeggero infetto e del suo compagno di viaggio. La compagnia aerea ha fatto sapere che l'uomo è stato sull'aereo solo per 10 minuti, indossando la mascherina per tutto il tempo della sua permanenza all'aeroporto londinese di Stansted. 

Ultimo aggiornamento: 10:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA