BOLLETTINO

Covid, primario di Torino organizza tour tra i reparti per negazionisti

Domenica 1 Novembre 2020 di Stefania Piras
6
Covid, primario di Torino organizza tour tra i reparti per negazicovid
onisti

«No no, è tutto vuoto». Anche Michele Grio, primario di Anestesia e Rianimazione all'ospedale di Rivoli (Torino) ha visto i video dei negazionisti Covid di qualche giorno fa che mostrerebbero gli ospedali vuoti, non intasati dai pazienti Covid. Li ha visti con sconcerto e rabbia perché quei video non corrispondono alla realtà. L'emergenza contagi c'è, dice Grio e prenota per tutti i negazionisti un posto in prima fila in un ipotetico tour guidato nei reparti Covid.

Covid Italia, bollettino oggi 1 novembre: contagi (29.907) e morti (208) in calo, in Lombardia 8.600 positivi

In Piemonte è sceso in campo l'esercito per montare tende e presidi per i tamponi drive in e si stanno allestendo gli hotel per accogliere i positivi asintomatici con più di 65 anni che devono essere isolati, e i casi di persone finora risultate positive al Covid-19 sono 72.660 (+2.024 rispetto a ieri), di cui quasi la metà 839 (41%) sono asintomatici. I ricoverati in terapia intensiva per coronavirus sono 179 (+5 rispetto a ieri).

«Cinque ore e mezza in ambulanza per ricoverare un paziente Covid». Le storie di chi negli ospedali e nei distretti sfida ogni giorno il virus . E si ammala

Grio si è inventato una provocazione: un tour nei reparti Covid e invita tutti i complottisti che non credono all'emergenza  a prendervi parte. «La TourinGrio organizza da domani tour guidati in Rianimazione e nei reparti Covid: sarà per me un piacere farvi personalmente da guida e condurvi in un piacevolissimo viaggio in quello che per noi è un girone dantesco, ma per voi giustamente è esagerato. Ah, dimenticavo, io mi bardo con tuta, maschera e calzari, a voi non servono ma tengo libero un letto con ventilatore meccanico e monitoraggio continuo multiparametrico molto invasivo. Nel cesso, perchè lo sgabuzzino l’ho già impegnato», scrive. Chiude con un altro messaggio durissimo: «Non chiedeteci suggerimenti se vi ammalate dopo aver scritto e pensate la qualunque. Coerenza, ci vuole coerenza». 

 

Tra i post su Facebook più recenti del medico c'è anche un bando per reclutare nuovo personale.  È una "Manifestazione di interesse per la formazione di elenchi di Medici disponibili a prestare attività assistenziale nelle Aziende Sanitarie della Regione Piemonte". C'è bisogno di nuovi dottori, insomma. Più chiaro di così non si può. 

 

 

Ultimo aggiornamento: 20:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA