BOLLETTINO

Covid, il biologo Bucci: «Le terapie intensive come due mesi fa, trend da non sottovalutare»

Martedì 1 Settembre 2020
1

«Il 16 agosto avevo deciso, scatenando i più diversi mal di pancia, che il trend delle terapie intensive andava segnalato al pubblico. Due settimane dopo, con buona pace di certi critici della rappresentazione grafica, il trend non solo non è migliorato, ma continuando la sua risalita esattamente speculare alla discesa che aveva portato ai minimi della fine di luglio, ci ha rimandato indietro esattamente di 2 mesi, ai valori osservati alla fine di giugno».

Lo segnala su Facebook il biologo Enrico Bucci, docente negli Usa alla Temple University di Filadelfia, postando un grafico sull'andamento dei ricoveri nelle terapie intensive italiane negli ultimi 2 mesi dell'epidemia di Covid-19. «La “risposta con ritardo delle terapie intensive è iniziata - scrive lo scienziato -. Sono ancora numeri piccoli, ma la derivata di crescita aumenta; non sottovalutiamo questo segnale», avverte Bucci: «Reagiamo diminuendo il più possibile le occasioni di infezione». 

Scuola, contro il virus più accessi e più autobus con più di mille studenti

© RIPRODUZIONE RISERVATA