Covid, 105 suore contagiate su 115 a Bagnoregio: religiose barricate nel convento di San Francesco

Le suore di Bagnoregio
di Federica Lupino
3 Minuti di Lettura
Martedì 15 Dicembre 2020, 19:18 - Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre, 14:35

Sale l'allarme per le 105 suore positive al Covid sulle 115 che vivono nel cenvento di San Francesco a Bagnoregio. E ora sotto la lente di ingrandimento sono finite le altre strutture religiose, soprattutto quelle concentrate nell’area nord della provincia. In due, già ieri mattina l’équipe di sanitari della Asl ha effettuato i tamponi molecolari. Oggi toccherà a una terza. Gli operatori del team operativo coronavirus, dopo aver ricostruito i contatti più recenti avuti dalle suore del Convento di San Francesco a Bagnoregio (comune di 3.500 abitanti in provincia di Viterbo fra i più noti in Italia per il centro più antico arroccato su uno sperone di tufo) stanno intervenendo in conventi e seminari dove le sorelle si sono recate nelle ultime settimane. Tra oggi e domani arriveranno i primi risultati. Solo dopo si potrà capire la reale portata del focolaio scoperto in questi giorni. 

Covid, a Bagnoregio 105 suore positive restano barricate in convento

Intanto, all’interno del monastero le contagiate sono salite a 105 su un totale di 115. Come era nelle previsioni sia dei sanitari sia del Comune, prima di essere scoperto - a seguito del tampone positivo di sabato - il virus ha avuto il tempo di diffondersi pressoché indisturbato, complice la vita di comunità. Il cluster ha fatto schizzare all’insù la curva epidemica nel paese della Teverina. Qui, il totale dei cittadini colpiti dal virus è arrivato a 125 (altri 20 i casi scoperti e non legati alle suore). Che, però, la maggioranza dei contagiati sia circoscritto all’interno delle stesse quattro mura alleggerisce il carico di preoccupazione tra la popolazione.

Anzi, come specifica il sindaco Luca Profili, lo slancio di solidarietà nei confronti delle sorelle è partito subito, concretizzandosi in beni di prima necessità acquistati dal Comune che il comitato locale della Croce Rossa italiana si sta occupando di distribuire. “Le operazioni per l’approvvigionamento sono già partite. Ringrazio la Diocesi perché mi ha comunicato la volontà di contribuire, insieme ai bagnoresi. Alcuni ristoranti si sono anche offerti di preparare pasti caldi. E un grazie alla Cri come sempre in prima linea”, dichiara il primo cittadino. 

Da Bagnoregio arrivano anche buone notizie: la Asl ha ufficializzato la guarigione degli anziani della casa di riposo San Raffaele Arcangelo, ora Covid free. Anche da Soriano nel Cimino il Comune sottolinea la nuova positiva: “Una nostra concittadina che ha superato i 94 anni,con pazienza, grande tenacia e prudenza ha superato anche il problema del Covid 19”, si legge sulla pagina Facebook dell’ente. 

Sul fronte del bollettino, ieri 57 nuovi casi (41 riferiti alle suore di Bagnoregio). Sul fronte dei decessi, la Asl ha rivelato la morte di un 78enne di Monte Romano ricoverato nelle strutture Covid dell’ospedale di Viterbo. Un altro decesso è avvenuto in giornata ed è stato annunciato dal Comune di Graffignano. “Con profondo rammarico comunichiamo che un nostro concittadino, ricoverato da giorni a Belcolle, è morto di Covid-19”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA