CORONAVIRUS

Covid, Lombardia: registrate 7 varianti tra febbraio e aprile 2020. Lo studio

Venerdì 22 Gennaio 2021
Covid, Lombardia: registrate ben 7 varianti tra febbraio e aprile 2020. Lo studio

Ben sette varianti del Covid sono state classificate in Lombardia durante la prima fase della pandemia. Lo prova uno studio condotto dai ricercatori dell'Università Statale di Milano, Ospedale Niguarda e Policlinico San Matteo di Pavia. Gli esperti hanno infatti stabilito che le mutazioni risalgono al periodo tra febbraio e aprile 2020, cioè quando l'Italia affrontava il primo lockdown. I risultati del report sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Nature Communications.

Lo studio

La mappatura genetica è stata sostenuta dalla Fondazione Cariplo e mostra come alcune di queste varianti si sono selezionate all'interno della regione e hanno causato almeno due sub epidemie. Una di queste è stata preponderante nelle province di Lodi e Cremona, mentre l'altra si è diffusa più a Nord, soprattutto a Bergamo e nei territori limitrofi come Alzano e Nembro. Lo studio è stato condotto su 346 genomi raccolti su tutto il territorio regionale e ha permesso anche di stabilire che 3 varianti su 7 - che non sono in alcun modo legate alle varianti più recenti come quella inglese o sudafricana - hanno subito una amplificazione tale da consentire la presenza di importanti focolai già nel periodo di febbraio.

Questo vuol dire che il coronavirus circolava già un mese prima del caso registrato in provincia di Lodi. La «presenza massiccia» di 7 varianti di coronavirus in tutta la Lombardia nella prima fase insegna - secondo gli esperti - che «l'importanza e la necessità di una sorveglianza epidemiologica continua dei genomi circolanti nel territorio, che possa individuare nell'immediato la selezione e la circolazione di nuove mutazioni, ponendone un freno alla diffusione».

Covid, terza ondata, il fisico Spinella: «Sta per partire, ma sarà più breve grazie al vaccino», boom di contagi in Europa

 

Ultimo aggiornamento: 14:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA