CORONAVIRUS

Covid-19 Trivulzio Milano, Cisl: ieri 12 anziani morti, in tutto almeno 110

Giovedì 9 Aprile 2020
1
Covid-19 Trivulzio Milano, Cisl: ieri 12 anziani morti, in tutto almeno 110

«Altri 12 anziani» sono morti soltanto ieri al Pio Albergo Trivulzio di Milano mentre la conta da marzo a oggi arriverebbe ad almeno 110 vittime. È quanto ha spiegato all'ANSA Rossella Delcuratolo, sindacalista della Cisl che segue operatori e infermieri che lavorano nella struttura. Da marzo in poi, dunque, alla 'Baggina' di Milano, al centro di polemiche e indagini in questi giorni per la gestione dell'emergenza Coronavirus, sarebbero morti in totale, come ha chiarito la sindacalista, «circa 110 persone», settanta a marzo e una quarantina in questi giorni di aprile.

LEGGI ANCHE Coronavirus, Iss: 37,4% decessi probabili Covid nelle case di riposo

Ieri la struttura ha assicurato che nessun paziente positivo al Covid-19 proveniente dai nosocomi lombardi è mai stato ammesso al Pio Albergo Trivulzio. «A seguito di notizie errate apparse sui media - si legge - la direzione del Pat precisa che in istituto non sono mai stati accolti e ricoverati pazienti positivi al coronavirus, ma solo pazienti dimessi da ospedali che li hanno dichiarati come No-Covid al 13 marzo 2020». «Il giorno 9 - precisa la direzione del Pio Albergo Trivulzio - con l'entrata in vigore della Dgr 2906, è stato infatti l'ultimo giorno di accettazione di pazienti dal domicilio. Il 13 è stato l'ultimo giorno di accettazione di pazienti provenienti dagli ospedali. I giorni 12 e 13 sono stati accettati 19 pazienti dall'ospedale di Sesto San Giovanni, reparto di medicina, che era dichiarato dalla propria Direzione Sanitaria ospedale noCovid. Il Pat ha proceduto in coerenza con le linee guida e le disposizioni governative, dell'Oms, dell'Iss, di Regione Lombardia e di Ats come via via evolutesi».

Ultimo aggiornamento: 12:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA