Coronavirus Veneto, coniugi "in fuga" in Toscana: lasciano la casa di Vicenza per andare nella seconda a Montalcino. Denunciati

Giovedì 12 Marzo 2020
Coronavirus. Coniugi

I furbetti del Coronavirus, verrebbe da chiamarli così se la situazione nel Paese non fosse difficile per tanti cittadini che rispettano le regole e preoccupante. Questa storia però vale la pena raccontarla, come esempio di come non ci si deve assolutamente comportare: una coppia di Vicenza ha lasciato la propria casa veneta per andare nella seconda abitazione a Montalcino (Siena). Forse pensavano di trascorrere il blocco imposto dal governo facendo passeggiate nelle campagne toscane, peccato che siano stati  sorpresi e denunciati dai carabinieri per il mancato rispetto del decreto sull'emergenza coronavirus. I due coniugi settantenni sono stati trovati a passeggiare nel centro storico di Montalcino e al controllo dei militari non hanno saputo giustificare la propria presenza nel borgo del celebre vino Brunello.

Coronavirus, funerale con decine di persone: denunciata l'agenzia di pompe funebri

Coronavirus, Bergamo senza medici e infermieri: appello per far tornare al lavoro quelli in pensione

Ultimo aggiornamento: 15:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA