CORONAVIRUS

Coronavirus, sottoscrizione al Messaggero: «Spallanzani e Gemelli le nostre ancore di salvezza»

Lunedì 23 Marzo 2020

Senza sosta. Il coinvolgimento dei lettori alla nostra campagna a favore dello Spallanzani e del Gemelli continua. E va di pari passo con le donazioni - grandi e piccole - indirizzate alle due strutture. È ormai una grande corsa per la solidarietà. Una maratona con un unico obiettivo: fornire macchinari da accendere subito nei reparti dei due ospedali, donando allo stesso tempo risorse per respiratori e nuovi posti letto per la terapia intensiva. Subito. Per non farsi trovare impreparati, per non essere sopraffatti dall'emergenza sanitaria che potrebbe portarsi dietro scelte dolorose. Come quella drammatica di decidere chi salvare.

Coronavirus, la sottoscrizione del Messaggero: il vostro gesto concreto per il Gemelli e lo Spallanzani

Coronavirus, Carlo Verdone: «Con il Messaggero sosteniamo Gemelli e Spallanzani»

I VOLTI
Proprio con questo spirito, la sottoscrizione del nostro giornale continua a incontrare la generosità dei nostri lettori in Italia e all'estero, ma anche la costante adesione di nuovi testimonial ai tanti e prestigiosi di questi giorni. «Ringrazio il giornale per aver creato questo fondo a favore di due ospedali in prima linea: insieme ce la possiamo fare», dice la popolare conduttrice tv Paola Perego. Dal suo dodicesimo giorno di clausura, l'attore Claudio Amendola sottolinea come «lo Spallanzani e il Gemelli siano le ancore di salvezza di Roma e del Lazio: vanno aiutate».
D'altronde si tratta «di una gara da vincere per tutti e dove tutti siamo indispensabili», spiega Lorella Cuccarini. «In questi giorni ci ritroviamo spesso in casa davanti al computer o con il cellulare in mano: un piccolo gesto per questi ospedali è davvero fondamentale», aggiunge Riccardo Rossi. I contributi di attori, cantanti, uomini e donne dello spettacolo per dare mezzi concreti, macchinari necessari a contrastare l'emergenza, sono incessanti. E tutti visibili sul nostro sito web. E poi ci sono le storie di chi ha donato. Piccoli e grandi gesti concreti. Come quello dell'imprenditrice Menbere Aklilu che da San Francisco ha regalato ai due centri ospedalieri 25mila dollari. «Un atto d'amore verso Roma che mi accolse». La sindaca Virginia Raggi quando ieri ha letto questa storia ieri ha commentato così: «Roma e i romani sono grati a questa donna. Non appena sarà superata questa emergenza la inviterò in Campidoglio». E intanto la campagna va avanti. Obiettivo: difenderci dal virus. Partendo dalle rafforzamento delle strutture.
 


 

Ultimo aggiornamento: 24 Marzo, 09:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani