CORONAVIRUS

Coronavirus, dall'Ermitage al videogame "acchiappa il virus" : in un unico sito gli indirizzi gratuiti per passare la quarantena

Giovedì 2 Aprile 2020 di Alessandra Spinelli
Si può cominciare con una seduta di yoga con un trainer dedicato, fare un salto alla Cucina Italiana per preparare un pranzetto perfetto, godersi un cult movie in streaming oppure un capolavoro dell’Istituto Luce, scegliere un audiolibro, connettersi con uno psicologo per parlare un po’ e infine prepararsi per la sera per un concerto dei Berliner o, se si preferisce, di Virginio che canta per Fondi, il suo paese colpito dal coronavirus. Tutto questo, e molto molto altro, dal divano di casa.

Lo sappiamo, ci siamo già abituati: la vita virtuale, in queste settimane di una quarantena che sposta ogni giorno un po’ più in là il termine, si è sovrapposta in un gioco di specchi a quella reale. Quindi si sta casa, ma si sta anche fuori oltrepassando le windows azzurrine dei pc e dei tablet con un clic. Un clic solo: sì perché ora esiste un sito che raccoglie insieme tutti gli indirizzi per collegarsi a ogni genere di esperienza. Basta andare su www.irac.eu e si aprirà un mondo: un mondo con tutti i link delle attività gratuite da provare - c’è anche un tour della Nasa o la possibilità di seguire dei falchi in volo - , un mondo che piace visto che in cinque giorni e solo grazie al passaparola di amici e parenti è passato da 2.000 visite a un milione e mezzo. «Sinceramente non me l’aspettavo» racconta l’ideatore. Ovvero Ilario Vannucchi, 47 anni, residente nella provincia di Milano, odontotecnico, sposato, due figli, una passione per la cultura e in questi giorni «un povero Cristo in quarantena». Che evidentemente si è ingegnato.


E così ha creato il sito il cui nome altro non è che l’acronimo di “io resto a casa” : una specie di scrigno dove poter trovare ogni attività, dall’arte - anche la visita alla mostra di Raffaello alle Scuderie del Quirinale ma anche al British ) alla musica (come imparare a suonare una chitarra o la batteria, anche) dai giochi per bambini (Attività con Save the Children) allo sport, dal sostegno psicologico ai videogame virale. Come quello per i bambini dai 5 anni in su che si chiama “acchiappa il virus”. «La mia idea è stata quella di raccogliere tutte le suggestioni, non solo per i ragazzi o per le famiglie. Sono appassionato di arte, di storia e di musica» racconta Vannucchi che ha al suo attivo un altro sito, www.didgeridoo.it per gli appassionati, come lui, di musica degli aborigeni australiani. «La cosa più bella che ho fatto in questi giorni è visitare Petra con mia figlia, una visita in 3D, un sogno, era da tanto che ci volevo andare - racconta Vannucchi che è appassionato delle lezioni di Storia di Barbero, ovviamente incluse nell’elenco - ma anche la visita dell’Ermitage con guida in italiano è stata emozionante». Ultima chicca: la mattina tra le 7.30 e le 8.30 si aggiornano gli appuntamenti del giorno, interviste, approfondimenti e chat particolari.
Ultimo aggiornamento: 19:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA