BOLLETTINO

Coronavirus Italia, bollettino oggi 6 luglio: 208 nuovi casi, 8 morti. Salgono i malati

Lunedì 6 Luglio 2020
1
Coronavirus Italia, bollettino oggi 6 luglio: 208 nuovi contagi e 8 morti

Sono 208 i nuovi casi di Coronavirus in Italia in base al bollettino del 6 luglio 2020. Il totale dei contagi da inizio pandemia è salito quindi a 241.819. I morti sono complessivamente 34.869, 8 nelle ultime 24 ore. Il numero dei guariti è arrivato a 192.241, 133 nelle ultime 24 ore.

LEGGI ANCHE Bollettino Roma, altri 14 casi: 12 legati al Bangladesh

LEGGI ANCHE Spallanzani, premio al team di ricercatrici che ha isolato il coronavirus

Torna ad aumentare il numero delle persone attualmente positive al coronavirus in Italia. Rispetto a ieri sono 67 in più, per un totale di 14.709.  C'è una persona in più ricoverata con i sintomi del coronavirus in Italia rispetto a ieri: attualmente, in ospedale ci sono 946 pazienti.

LAZIO. «Sono 870 gli attuali casi positivi Covid-19 nella Regione Lazio. Di cui 658 sono in isolamento domiciliare, 200 sono ricoverati non in terapia intensiva, 12 sono ricoverati in terapia intensiva. Sono 842 i pazienti deceduti e 6.493 le persone guarite». Lo evidenzia il bollettino dell'Unità di crisi Covid-19 della Regione Lazio.

LEGGI ANCHE Covid, la Germania addestra cani ad annusare il virus: «Precisione dell'80%»

VENETO. Solo un nuovo caso di positività al Coronavirus è stato registrato in Veneto dalle 17 di ieri, dove non c'è stata nessuna vittima. Lo segnala il bollettino di stamane della Regione. I contagiati totali salgono così a 19.327, il numero dei morti (tra ospedali e case di riposo) resta fermo a 2.024. Il numero dei pazienti nelle terapie intensive è 10. Gli attuali positivi sono 384.

PIEMONTE. Sono 2 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati nel pomeriggio dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 0 al momento registrati nella giornata di oggi. Il totale è di deceduti risultati positivi al virus, 676 Alessandria, 255 Asti, 208 Biella, 395 Cuneo, 366 Novara, 1811 Torino, 222 Vercelli, 132 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 39 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. Sono 31.429 (+6 rispetto a ieri, tutti asintomatici e dei 6 casi, 3 da screening, 3 in Rsa) le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte, 4070 Alessandria, 1879 Asti, 1051 Biella, 2878 Cuneo, 2798 Novara, 15.915 Torino, 1329 Vercelli, 1143 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 263 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 103 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 9, invariati rispetto a ieri. I ricoverati non in terapia intensiva sono 210 (-16rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 989. I tamponi diagnostici finora processati sono 431.761 , di cui 236.760 risultati negativi.

LEGGI ANCHE De Luca lancia l'allarme: «Gente rilassata, l'epidemia è dietro l'angolo»

CAMPANIA. Sono 27 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall'analisi di 775 tamponi. Il totale dei casi positivi in Campania dall'inizio dell'emergenza sale così a 4.746, mentre sono 293.368 i tamponi complessivamente analizzati. Nessun decesso legato al coronavirus è stato registrato oggi in Campania, con il totale dei deceduti dall'inizio dell'emergenza che rimane 432. Sono 4.087 i guariti, uno in più rispetto a ieri; di questi, 4.086 sono totalmente guariti e uno clinicamente guarito.

BASILICATANel bollettino lucano non vengono conteggiati altri due casi di isolamento domiciliare in Basilicata, si tratta di due persone straniere provenienti dalla Moldavia risultate positive al test effettuato all'ingresso nella regione lucana. Sono consolidate le percentuali. Sul totale dei test i positivi sono l'1 per cento. Il tasso di letalità è stabile al 6,7%, più basso sia rispetto alla media del Sud Italia (9,8%) sia a quella nazionale (14,4%). Per la sorveglianza sanitaria, dopo le mappature nelle rsa, agli operatori sanitari, agli appartenenti alle forze dell'ordine, nei Comuni ex zone rosse e in Val d'Agri, sempre in ottica di prevenzione e controllo sta per iniziare il monitoraggio degli operatori turistici e dei visitatori che arrivano in Basilicata, con un'altra campagna di tamponi rino-faringei. L'obiettivo è garantire salute e sicurezza e dare un valore aggiunto alla vacanza in Lucania.
 

 

Ultimo aggiornamento: 7 Luglio, 06:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA