CORONAVIRUS

L'Italia in silenzio per le vittime del virus, bandiere a mezz'asta ovunque

Martedì 31 Marzo 2020
1
Bandiere a mezz'asta in tutta Italia, il Paese si ferma per le vittime del coronavirus

Coronavirus, l'Italia si ferma per ricordare le vittime. Bandiere a mezz'asta alle 12 in tutto il Paese: l'iniziativa partita dall'Anci viene raccolta da tantissime istituzioni, dai comuni sloveni al confine fino al Vaticano. Tra i primi a mettere a lutto le bandiere è stato il Quirinale: sul balcone della piazza sono state fatte scendere a mezz'asta dai corazzieri. «Oggi le bandiere italiane in tutti gli uffici pubblici sono esposte a mezz'asta in segno di lutto e vicinanza ai familiari delle vittime del #coronavirus e come segnale di partecipazione collettiva al cordoglio delle comunità più colpite». Lo scrive in un tweet Palazzo Chigi pubblicando la foto della sede del governo con bandiera italiana e quella Ue a mezz'asta.
 


Oms: emergenza in Asia non è finita

Silenzio a Roma. «Oggi alle ore 12 Roma ricorderà, insieme a tutti i sindaci d'Italia, le vittime del coronavirus. Osserveremo un minuto di silenzio in loro memoria. Ma anche per onorare la determinazione e l'impegno di medici, infermieri e operatori sanitari. Insieme ce la faremo». Così la sindaca Virginia Raggi in un post sul suo profilo Facebook. Sono già a mezz'asta le bandiere davanti all'ingresso del Campidoglio.


 

Ultimo aggiornamento: 19:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani