CORONAVIRUS

Coronavirus, «Consegna a domicilio», ma invece della pasta portano cocaina. Arrestata coppia di pusher

Lunedì 13 Aprile 2020
Coronavirus, «Consegna a domicilio», ma invece della pasta portano cocaina. Arrestata coppia di pusher

Anche la droga, ai tempi del coronavirus, si porta a domicilio. Come la pasta e la verdura. Come fosse un bene di primaria necessità. Ed è con questo servizio a prova di "misure di sicurezza" che una coppia incensurata di Serracapriola, nell'hinterland di Foggia, aveva organizzato un sistema di spaccio a domicilio di marijuana e cocaina. Fino a quando non sono stati intercettati. Stavano consegnando a domicilio un carico di droga incuranti, tra le altre cose, delle normative anticontagio, quando sono stati sorpresi durante un controllo anti Covid ed arrestati dai carabinieri.

Coronavirus, a Foligno giocano a tennis: multati

È accaduto a Serracapriola (Foggia) dove una coppia di conviventi, entrambi incensurati, è stata arrestata per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In auto i due avevano mezzo chilo di marijuana e quindici grammi di cocaina che stavano portando a domicilio ai loro acquirenti. Il gip dopo l'udienza di convalida ha confermato per i due gli arresti domiciliari. A casa della coppia i carabinieri hanno recuperato un bilancino di precisione e tutto il materiale occorrente per il taglio e il confezionamento dello stupefacente.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA