AUTOCERTIFICAZIONE

Coronavirus, Fase 2 e autocertificazioni: restano obbligatorie in questi casi

Giovedì 23 Aprile 2020 di Mauro Evangelisti
2
Coronavirus, Fase 2 e autocertificazioni: restano obbligatorie in questi casi

Coronavirus e autocertificazioni, il periodo di gloria per le stampanti di casa si avvia a conclusione: nella Fase 2 i moduli per l’autocertificazione, nelle differenti versioni delle ultime settimane, con l’allentamento del lockdown non serviranno più, se non per casistiche limitate. Uno dei temi più dibattuti è quello degli spostamenti da regione a regione, tenendo conto che la situazione del contagio in Italia è molto differente da una zona all’altra.

Coronavirus Inail, guida per la fase 2: mascherine sui mezzi pubblici e per tutti i lavoratori che condividono spazi comuni Scarica
Trieste maglia nera per false autocertificazioni e sanzioni

Per questo, appare scontato che vi saranno delle limitazioni per gli spostamenti interregionali, soprattutto per entrare (o uscire) in quelle aree in cui la diffusione del virus appare ancora sostenuta.

Coronavirus, dottoressa romana multata di 533 euro: aveva appena fatto ripartire l'auto con i i cavi
 

 

In quel caso, gli spostamenti da una regione all’altra, anche dopo il 4 maggio, dovranno essere motivati e dunque servirà l’autocertificazione. 
 

Ultimo aggiornamento: 24 Aprile, 16:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani