Coronavirus, Conte e Guerini
telefonano a famiglie, sindaci e direttori sanitari
del lodigiano: «Il governo è con voi»

Il premier Giuseppe Conte
2 Minuti di Lettura
Venerdì 28 Febbraio 2020, 19:10

Sostegno di tutto il governo a chi in questo momento sta vivendo forti disagi a causa dell'emergenza coronavirus, e a coloro che stanno lavorando incessantemente per fronteggiare la situazione. E' il messaggio che il presidente Giuseppe Conte e il ministro della Difesa Lorenzo Guerini hanno lanciato, nel corso di colloqui telefonici, a due famiglie lodigiane residenti nella zona rossa, al direttore generale dell'Azienda socio sanitaria di Lodi, Massimo Lombardo, al responsabile del Dipartimento Emergenza Urgenze, Enrico Storti, ai sindaci di Codogno Francesco Passerini e a quello di Castelgerundo Daniele Saltarelli, comuni all'interno della zona rossa. 

«Trasferire l'apprezzamento da parte delle Istituzioni per come la popolazione sta vivendo nella propria quotidianità l'impatto di misure restrittive, a tutela della salute collettiva»: questo il messaggio comunicato da Guerini, in un colloquio aperto, nel corso del quale le due famiglie lodigiane non hanno nascosto le difficoltà che impattano nelle loro vite, ma affrontate «con grande senso di responsabilità». Non hanno nascosto le preoccupazioni per le ricadute economico produttive per il loro territorio, più direttamente colpito, così come sottolineato dai due sindaci.

Preoccupazioni già note al ministro che da lodigiano conosce bene la sua comunità e con cui è in costante collegamento, ed ulteriormente estese al premier, che intendeva avere un confronto diretto con i cittadini. Un successivo colloquio telefonico è intercorso anche con il direttore generale dell'Azienda socio sanitaria di Lodi, Massimo Lombardo.

«Oggi con il Presidente Conte abbiamo voluto esprimere tutta la vicinanza e il sostegno del governo ai medici e infermieri dell'Azienda ospedaliera del territorio e in particolare all'ospedale di Codogno. Insieme al ministro Speranza, al viceministro Sileri e al capo della Protezione civile Borrelli, abbiamo avuto una lunga telefonata con il direttore Generale, anche per acquisire ulteriori informazioni utili dal territorio nella gestione dell'emergenza del coronavirus», sottolinea Guerini.

A Enrico Storti, Responsabile del Dipartimento Emergenza Urgenze, il governo ha manifestato piena consapevolezza per «gli sforzi straordinari cui da giorni siete sottoposti, lavorando in situazioni molto difficili e complesse. Per questo - continua Guerini - insieme al presidente Conte, abbiamo voluto trasmettere direttamente a tutto il personale medico, agli infermieri, agli operatori sanitari, ai dirigenti la nostra piena solidarietà e gratitudine. Da parte di Conte e di tutti i ministri c'è grande apprezzamento per le preziose energie e il forte impegno che stanno profondendo a tutela della salute dei cittadini e per il contenimento della diffusione del coronavirus. Rimarremo in contatto, così come del resto quotidianamente ci confrontiamo con le Regioni e le amministrazioni locali. Da parte nostra pieno sostegno all'Azienda Ospedaliera, anche nel dare una tempestiva risposta alle problematiche emerse, in questa fase di emergenza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA