CORONAVIRUS

Coronavirus, esperti Ue: «L'Europa alzi il livello d'allerta»

Venerdì 31 Gennaio 2020

Alzare il livello di allerta sul coronavirus nei punti di ingresso in Europa e sulla trasmissione da uomo a uomo all'interno dell'Ue. Sono le ultime raccomandazioni per le autorità dei Paesi membri che arrivano dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc). C'è «una probabilità da moderata a elevata», scrive l'Ecdc, di nuovi casi di coronavirus importati nell'Ue, mentre le autorità dovrebbero in «via precauzionale» rivedere i piani di preparazione per i casi di trasmissione autoctona

LEGGI ANCHE...> Coronavirus, Salvini: controllare ogni ingresso, governo incapace. Pd: sciacallo

In particolare, l'Ecdc invita le autorità nazionali a «rivedere le loro procedure per informare i passeggeri in entrata e in uscita da e verso la Cina nei loro punti di ingresso» e a «prendere in considerazione la convocazione di un comitato multisettoriale» di gestione della pandemia per quanto riguarda l'eventuale trasmissione da uomo a uomo all'interno dell'Ue. Un'eventualità che, scrive l'Ecdc, ha probabilità «da bassa a molto bassa se i casi vengono individuati tempestivamente». In Europa ci sono attualmente 6 casi confermati in Francia, 6 in Germania (dove è avvenuta la prima trasmissione da uomo a uomo su suolo Ue), 2 in Italia, 1 in Finlandia e 2 nel Regno Unito.

Ultimo aggiornamento: 17:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA