CORONAVIRUS

Coronavirus, a Caserta i contagi salgono a 76 in provincia: allarme per il nuovo focolaio

Mercoledì 18 Marzo 2020
Coronavirus, a Caserta i contagi salgono a 76 in provincia: allarme per il nuovo focolaio

Coronavirus, cresce la preoccupazione anche in Campania e soprattutto nel Casertano. Come la vicina provincia di Latina, quella di Caserta è tra quelle del sud la più colpita dai contagi che sono saliti a 76. Nella serata di ieri erano risultati positivi un 50enne di Francolise ed una coppia di Macerata Campania, lui 74 anni, lei 69. È stato il sindaco di Macerata Stefano Cioffi a dare notizia su Facebook della doppia positività alla popolazione. «Ho provveduto personalmente a comunicare ai nostri concittadini l'esito del tampone e ad accertarmi delle loro condizioni».

Coronavirus, porte chiuse e diretta tv la soluzione della Premier League per ripartire


Coronavirus, si rifugiano sull'isola di Palmarola per sfuggire al Covid19: ma non basta, c'è un caso sospetto

Questa mattina i sindaci dei centri coinvolti hanno annunciato su Facebook  altre sette positività. Un caso è emerso ad Aversa, seconda città del Casertano dove erano già stati accertati tre contagi; si tratta di un uomo di 62 anni. «Ci ho parlato pochi minuti fa - ha detto il sindaco di Aversa Alfonso Golia - sul caso è in corso l'indagine epidemiologica. Anche a lui i nostri auguri di una pronta guarigione. Sono in costante collegamento con tutti loro e stanno bene. Il caso 1 si è già sottoposto al secondo tampone di controllo e spero di potervi annunciare quanto prima la sua guarigione».
 


La Torre Eiffel ai tempi del Coronavirus. In Francia 1.097 nuovi contagi in 24 ore

Altri casi si sono verificati a Cesa (terzo caso, si tratta di un 42enne), a Teverola (primo caso); primi due positivi al Covid-19 - un uomo ed una donna di 65 anni - anche a Succivo, per i quali il sindaco Gianni Colella ha spiegato che «sono in buone condizioni di salute e stanno in quarantena domiciliare. Non hanno avuto contatti con l'esterno in quanto stanno in isolamento già da 10 giorni». Altra positività è emersa a Gricignano d'Aversa, dove il contagiato è un 46enne che lavora in un ospedale. Il primo cittadino Vincenzo Santagata ha detto che il cittadino «è già in isolamento domiciliare, ha febbre ma le sue condizioni sono buone». Un ultimo caso è infine stato accertato a Santa Maria a Vico, dove un altro tampone è risultato negativo.

Coronavirus, l'allarme dalla Cina: con la quarantena più che raddoppiate le violenze in casa

Ultimo aggiornamento: 14:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA