Sono ancora in vita ma portano i fiori sulle proprie tombe: «Nessuno lo farà quando moriremo»

Lunedì 23 Settembre 2019
1
Due coniugi ancora in vita portano i fiori sulle proprie tombe: «Non abbiamo amici, nessuno lo farà quando moriremo»

Sono ancora in vita ma stanno già pensando a quando non ci saranno più. Per questo, almeno una volta alla settimana, fanno visita alle proprie tombe e vi lasciano dei fiori. È la strana storia di Simonetta, 70 anni, e Franco Pinto, 73, coniugi che da pochi anni si sono trasferiti nel Canavese, nel neonato comune di Valchiusella, in Piemonte.

LEGGI ANCHE Veglia la padrona morta per una settimana, una dottoressa adotta la cagnolina Zora

Non avendo figli, ed essendo appunto nuovi nella zona, i due si dicono preoccupati che, quando moriranno, nessuno porterà i fiori sulle loro lapidi. Da qui, la decisione di provvedere in anticipo: prevenire è meglio che curare. Così facendo, sperano di riuscire a convincere qualche abitante del posto a prendersi cura in futuro dei loro loculi, dove per ora, oltre alla foto, è incisa solo la data di nascita. 

LEGGI ANCHE Gli "amanti di Modena" sono due uomini: svelato il sesso della coppia sepolta nella necropoli

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma