Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Colf badanti e baby sitter, come compliare la busta paga? Arriva la guida Assindatcolf

Colf badanti e baby sitter, come compliare la busta paga? Arriva la guida Assindatcolf
3 Minuti di Lettura
Domenica 24 Gennaio 2021, 13:13 - Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio, 16:16

Arriva la nuova guida per compilare la busta paga dei lavoratori domestici. Si tratta di un modello pensato dall'Associazione Nazionale dei Datori di Lavoro Domestico (Assindatcolf), e permetterà alle famiglie di includere le principali voci, come retribuzione, indennità, scatti di anzianità, malattia e contributi. La guida di Assindatcolf permette di calcolare i dati in base alla qualifica del lavoratore: principalmente colf, badanti e baby sitter. Inoltre, l’articolo 34 sottolinea quali siano le voci da inserire, a partire dalla retribuzione, che deve essere in linea con i parametri sindacali.

Carfagna: «La manovra penalizza le donne: no all'Irpef per badanti e colf a carico delle famiglie»

Faq

Per quanto riguarda gli altri valori, cioè quelli previsti dall'accordo firmato dalle Parti Sociali l’8 settembre scorso, va ricordato che sono entrati in vigore dal 1 gennaio 2021. Tuttavia potrebbero subire dei cambiamenti a causa della variazione dell'indice Istat. Per quanto riguarda gli scatti di anzianità - che consistono del 4% della retribuzione minima sindacale - va considerato che maturano ogni due anni di servizio, e che per i «domestici conviventi» va inserito anche il valore dell'alloggio. Che può essere anche monetizzato.

Oltre a retribuzione e superminimo, ad alcuni assistenti familiari può essere riconosciuta un'altra indennità: 0,70 euro l’ora per le baby sitter che badano a minori di 6 anni. L'indennità diventa poi di 115,76 euro al mese per le assistenti conviventi e 0,43 euro l’ora per le badanti che si occupano di due anziani - non autosufficienti - che vivono nella stessa casa. Scende invece a 100 euro al mese, se la badante è convivente.

Stipendi, da oggi stop ai pagamenti in contanti

In busta paga dovranno inoltre risultare anche le ore di strordinario: extra al 60% della retribuzione globale per i giorni di festa, e al 50% in caso di attività notturna), di malattia e di ferie. Per la malattia, l'indennità è fino a un massimo di 15 giorni a carico della famiglia, e terrà conto anche dell'anzianità di servizio. Sulle ferie, invece, va considerato che i lavoratori maturano 2,16 giorni, per un totale di 26 giorni all'anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA