Clochard trova lavoro a Mantova grazie a Facebook: «Con me anche il mio cane»

Mercoledì 27 Febbraio 2019
1
Clochard lavoro a Mantova grazie a un appello su Facebook: «Con me anche il mio cane»

E' una storia a lieto fine quella che ha come protagonisti Francesco e Tommaso. Il primo è  un clochard di 63 anni, l'altro un cagnolino diventato suo inseparabile amico. A cambiare completamente le loro vite, un appello pubblicato su Facebook dalla FederFida onlus, una associazione che offre assistenza ai senzatetto con gli animali. GRazie all'annuncio Francesco ha trovato lavoro a Mantova e insieme al suo cane è già partito verso la sua nuova vita.

Francesco ha vissuto in via Veneto a Roma per 23 anni, dopo un divorzio burrascoso. Qualche anno fa ha trovato un amico inseparabile il rendagio Tommaso. Qualche tempo fa l'appello su Facebook per aiutarlo è diventato virale  e dopo pochissimo tempo hanno risposto all'annuncio i gestori di un maneggio che gli hanno offerto vitto e alloggio in cambio della pulizia delle stalle e della manutenzione dell’orto e del giardino.

Nel messaggio Francesco diceva: «Vivo in strada con il mio cane, sono disposto a fare qualsiasi lavoro, datemi una mano. So fare tantissime cose, praticamente tutto. So cucinare, pulire, fare giardinaggio, il muratore, l’idraulico. Non ho nessun vizio se non il divorare libri e l’amore grande per gli animali. Non chiedo uno stipendio ma solo un letto e un pasto, per me e il mio cane». Tra le tante risposte è arrivata quella di Michael Majder, titolare di un’azienda agricola di Bagnolo San Vito (Mantova). E’ stato Francesco a scegliere una proposta che prevedeva un suo impegno giornaliero attraverso il quale sdebitarsi del vitto e dell’alloggio. «Ho visto il video per caso su Facebook - ha raccontato Michael alla Gazzetta di Mantova -  e mi hanno colpito gli occhi dolci di una persona che ha avuto una vita non facile. Mi sono subito messo in contatto con Loredana e in poche ore abbiamo fatto tutto. Ci tengo a precisare che non voglio fare la carità a nessuno, ho proposto un lavoro a Francesco perché può darmi una grossa mano. Non tollero che una persona di una certa età possa vivere per strada. Non è accettabile». Francesco ha già iniziato a lavorare e si è detto molto felice della sua nuova vita.

Ultimo aggiornamento: 17:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’automobilista che da solo mette ko tram e ambulanza

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma