Cicciolina, il figlio Ludwig nei guai: blitz nell'appartamento della madre a Roma Nord

Sabato 19 Ottobre 2019 di Adelaide Pierucci
Cicciolina, il figlio Ludwig nei guai: blitz nell'appartamento della madre a Roma Nord

Il figlio di Cicciolina nei guai per droga. Non è bastato l'altro giorno che giurasse di non saperne nulla di un grammo di eroina e un bilancino di precisione trovati dai carabinieri nella sua camera da letto, in un elegante appartamento della madre, a Roma Nord. Per Ludwig Koons, unico figlio dell'ex pornostar Ilona Staller, è scattata la denuncia in stato di libertà per detenzione di sostanze stupefacenti.

LEGGI ANCHE Cicciolina in crisi: «Non ho più un soldo, per vivere vendo la mia biancheria usata»

È andata peggio, invece, a tre trentenni del Gambia, suoi ospiti, o più probabilmente affittuari, nella stessa abitazione sulla Cassia. Per loro è scattato l'arresto per spaccio. Il blitz degli uomini dell'Arma li ha colti nel sonno. Sotto al letto avevano una valigia con un chilo e settecento grammi di marijuana e quattromila euro in contanti. L'operazione è scattata dopo un controllo su Koons, fermato nei pressi di casa da una pattuglia intorno alle due del pomeriggio di giovedì. Il giovane si è mostrato nervoso. Aveva provato ad allontanarsi, ma alla fine è stato bloccato. La perquisizione domiciliare è scattata subito dopo.
 

Sotto una mattonella i carabinieri hanno rinvenuto un bilancino di precisione usato, secondo gli investigatori, per pesare la droga, e, nascoste in camera da letto, anche due dosi di eroina, un grammo in tutto. Durante i controlli è rientrata nell'abitazione la madre di Ludwig, la Staller, rimasta visibilmente scossa di quanto stava succedendo. «Non ne so nulla di quelle dosi - si è giustificato il ragazzo. non erano nella mia disponibilità». Ma gli investigatori non gli hanno creduto e a fine servizio hanno informato il magistrato, il pm Santina Leonetti. L'intervento dei militari alla fine si è chiuso con il recupero del pacco di marijuana, che una volta suddiviso avrebbe fruttato 9.560 dosi, e l'arresto dei tre cittadini del Gambia.

Al momento del blitz dei carabinieri Basaikou Marong, Embrima Barrow e Ismila Barron stavano riposando. La valigia contenente il chilo e settecento grammi di marijuana, da cui si potevano ricavare 9.560 spinelli e circa 4.000 euro in contanti, era stata trovata sotto a uno dei loro letti. Per gli stranieri, invece, sono scattate immediatamente le manette. Ieri, dopo la convalida dell'arresto a piazzale Clodio, i tre arrestati sono stati scarcerati in attesa del processo.

Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre, 01:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani