Chiama la mamma dopo il terremoto ad Ancona ma non le risponde: era morta da due mesi

Poiché non rispondeva al telefono, temendo il peggio ha subito dato l’allarme al numero unico d’emergenza 112

Chiama la mamma dopo il terremoto ad Ancona ma non le risponde: era morta da due mesi
2 Minuti di Lettura
Giovedì 10 Novembre 2022, 07:30 - Ultimo aggiornamento: 15:10

Dalle pagine della paura emerge un dramma della solitudine, intriso di tristezza e sgomento. Il cadavere in avanzato stato di composizione di una donna di 78 anni è stato trovato ieri mattina in un’abitazione di via della Ricostruzione, al Piano. L’anziana, secondo il medico legale, era morta da circa due mesi per cause naturali. A contribuire alla macabra scoperta è stato il terremoto: infatti la pensionata, originaria di Vallo della Lucania (Salerno) da tempo non si sentiva con la figlia che, preoccupata per lei, subito dopo la scossa ha contattato la madre per chiederle come stesse.

Video

Terremoto Marche, l'esperto Ingv: «Sciame sismico dopo Mainshock, diverso dalla scossa di Amatrice»

Chiama la mamma dopo il terremoto, scopre che è morta da mesi

Poiché non rispondeva al telefono, temendo il peggio ha subito dato l’allarme al numero unico d’emergenza 112. In via della Ricostruzione - si legge sul Corriere Adriatico - sono intervenuti i vigili del fuoco, il personale del 118 e le volanti della Questura dorica. Quando i pompieri hanno aperto la porta, hanno fatto luce sulla terribile verità: la 78enne era morta da circa un paio di mesi, almeno così ha ipotizzato il medico legale analizzando le condizioni del cadavere. La donna sarebbe stata stroncata da un malore improvviso. L’autorità giudiziaria, accertate le cause naturali del decesso, ha rimesso subito la salma ai familiari per l’organizzazione dei funerali. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA