Centri estivi, operatori (non vaccinati) positivi: tamponi di massa per i bambini ad Asiago

Centri estivi, operatori (non vaccinati) positivi: tamponi di massa per i bambini ad Asiago
3 Minuti di Lettura
Venerdì 16 Luglio 2021, 09:01 - Ultimo aggiornamento: 09:04

La positività di sei operatori sull’Altopiano di Asiago (Vicenza) ha portato alla chiusura prudenziale, per 10 giorni, di 4 centri estivi, che erano in funzione nel comprensorio montano. E ora scattano i tamponi di massa per i bambini. A comunicarlo sono le autorità sanitarie locali. Che aggiungono: gli operatori erano distribuiti nei comuni di Asiago, Foza e Roana, quest’ultimo nel capoluogo e nella frazione di Cesuna.

Variante Delta, tamponi al rientro dalle vacanze nelle Regioni. Sardegna pensa a test su tutti i turisti

Green pass nei ristoranti solo se i contagi decollano. ​Il virus corre, Rt sopra l’1

Indagini epidemiologiche

Le indagini epidemiologiche erano partite dopo il riscontro dei primi due casi di positività, che aveva suggerito l’opportunità di sottoporre a tampone tutti gli operatori che risultavano avere avuto contatti tra loro anche al di fuori del lavoro. Ora l’azienda sanitaria procederà con la programmazione dei tamponi per tutti i minorenni, circa 120 tra bambini e adolescenti, che li hanno frequentati negli ultimi giorni di attività. Nel frattempo i tamponi risultati positivi saranno sequenziati, come da protocollo regionale in Veneto.

Operatori non vaccinati

 

Gli operatori positivi sono tutti giovani non vaccinati e attualmente sono in isolamento domiciliare con una sintomatologia leggera. 

 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA