Furbetto del cashback paga 62 volte col bancomat per mettere 6,50 euro di benzina

Furbetto del cashback paga 62 volte col bancomat (per 6,50 euro di benzina). Ecco perché lo ha fatto
2 Minuti di Lettura

Il cashback di Stato prevede un rimborso massimo di 150 euro per chi nell’arco di sei mesi (gennaio-giugno e successivamente luglio-dicembre) pagherà almeno 50 volte con la carta di credito o il bancomat. Un’iniziativa che sta vedendo la partecipazione di milioni di italiani che hanno già scaricato la app Io e hanno registrato i loro metodi di pagamento.

Cashback anche per acquisti online? Da Amazon a Zalando ecco il trucco usato per avere il rimborso

Ma come in ogni campo, ci sono sempre i furbetti. In provincia di Cuneo qualche giorno fa un uomo è andato in un distributore di benzina e ha fatto rifornimento di poco più di 6,50 euro, ma divisi in decine di pagamenti con il bancomat: nell’arco di 55 minuti, spiega il quotidiano La Stampa, l’automobilista ha effettuato 62 transazioni da un minimo di 8 ad un massimo di 12 centesimi.

Quando il titolare del distributore di benzina è arrivato sul lavoro e ha visto decine di scontrini, ha pensato di aver lavorato tantissimo con il self service nella notte: Ma è bastata un’occhiata agli importi per capire che i conti non tornavano, ha detto a La Stampa. L’uomo ha anche contattato i carabinieri, ma nulla di fatto: era tutto regolare. Solo un ‘trucco’ (anche legale) per aumentare il numero delle transazioni e accedere a più denaro.

A fianco al semplice rimborso del cashback infatti è previsto anche il “super Cashback”: i 100mila italiani che effettueranno più transazioni avranno infatti diritto oltre alla cifra totale anche ad un super bonus di 1.500 euro. Attualmente, stando alla classifica provvisoria che si legge sulla app Io, per entrare nei primi 100mila serve aver effettuato almeno 56 transazioni: a 10 giorni dall’inizio, il primo in classifica aveva già totalizzato 300 transazioni. La graduatoria finale sarà resa nota soltanto ai primi di luglio.

Sabato 6 Febbraio 2021, 08:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA