ULTIMA ORA

Caserta, figlio fa arrestare padre violento: «Legato all'auto con guinzaglio e picchiato con un tubo»

Lunedì 29 Marzo 2021
Caserta, legato all'auto con guinzaglio e picchiato con un tubo: figlio denuncia il padre

Trattato come una bestia e legato al cofano dell'auto. Maltrattamenti in famiglia nel casertano, dove un ragazzo di 16 anni ha denuciato il padre per le violenze e l'ha fatto arrestare. In particolare, il 6 marzo scorso l'adolescente ha riferito alla Polizia di Caserta che, qualche giorno prima, il padre aveva visto lui e un suo amico mentre parlavano insieme. Solo che all'uomo non piaceva quella compagnia, non la trovava giusta per il figlio. E allora l'ha trascinato in campagna, l'ha legato con un guinzaglio al cofano dell'auto e l'ha colpito in testa con un tubo usato per irrigare. Tanto da causargli un trauma cranico.

Le violenze ripetute nel tempo

La violenza era all'ordine del giorno nella famiglia del 54enne albanese. Un incubo quotidiano di cui erano vittime il figlio, ma anche la moglie. Che ha confermato quanto detto dal 16enne e ha raccontato di un marito violento, capace di picchiarla anche con la cintura o di scaraventarla a terra e prenderla più volte a calci. Ora il padre è stato arrestato con l'accusa di maltrattamenti in famiglia.

Ultimo aggiornamento: 30 Marzo, 09:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA