Caserta, nonno orco abusa della nipotina di 10 anni: «Costretta a vedere film hard». Arrestato

Venerdì 24 Aprile 2020
Caserta, nonno orco abusa della nipotina di 10 anni: «Costretta a vedere film hard». Arrestato

Una storia squallida e tragica. Un nonno "orco" si sarebbe accanito sulla nipotina di appena 10 anni, sottoponendola ad atti sessuali, ripetutamente, costringendola anche a vedere con lui film porno. Un dramma che la piccola avrebbe avuto la forza di raccontare alla mamma incredula, che si fidava di quel parente stretto. I ftti sono accaduti a Carinola, nel casertano.

Pedofilia a Roma, allarme dei pm: «Coinvolte anche bimbe di 10 o 12 anni»
Abusa di una bimba di 8 anni in oratorio: arrestato pensionato. La violenza ripresa dalle telecamere

Avrebbe abusato della nipote di appena 10 anni, costringendola a vedere ripetutamente materiale pornografico e poi a subire quegli stessi atti che erano nei video. È la grave accusa contestata ad un uomo di 67 anni residente a Carinola; i carabinieri lo hanno prelevato dalla sua abitazione su ordine del Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere e lo hanno condotto in carcere per i reati di violenza sessuale su minore. A dare il via alle indagini è stata la denuncia presentata la settimana scorsa ai carabinieri dalla madre della vittima, cui quest'ultima aveva confidato l'incubo vissuto. Immediati gli accertamenti.

La Procura di Santa Maria Capua Vetere ha voluto sentire la piccola, che in modalità protetta ha raccontato tutto ciò che aveva passato per colpa del nonno materno almeno dall'estate del 2018, quando aveva dieci anni; dalla testimonianza choc e da altri riscontri effettuati dai carabinieri, è emerso che il nonno 67enne aveva una vera e propria «fissa» per la nipotina, e cercava di restare sempre da solo con lei, approfittando dell'ovvia fiducia riposta in lui dai genitori della minore. Il 67enne, incensurato, avrebbe abusato più volte della bimba in casa, costringendola a compiere atti sessuali «copiati» dai video porno che le mostrava costantemente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani