Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Caravella portoghese punge donna sulla spiaggia a Catania: ricoverata due giorni per aritmia

Crescono gli avvistamenti sulle coste italiane

Caravella portoghese punge donna sulla spiaggia a Catania: ricoverata due giorni per aritmia
3 Minuti di Lettura
Venerdì 22 Luglio 2022, 15:50 - Ultimo aggiornamento: 23 Luglio, 09:40

Una donna è stata punta da una caravella portoghese in Sicilia, al largo delle isole Ciclopi. È stata ricoverata all'ospedale Policlinico San Marco di Catania. La donna, di 68 anni, ora sta bene ed è a casa: ha 68 anni e nei giorni scorsi stava facendo il bagno ad Acitrezza, frazione marinara di Aci Castello, prima di essere punta. La diagnosi le era stata fatta durante una visita ambulatoriale per delle ustioni alle gambe, all'ospedale San Marco di Catania. La paziente, che ha problemi cardiaci e aveva un'aritmia, vista la tossicità del "veleno" rilasciato dalla caravella portoghese, è stata ricoverata per due notti, in via precauzionale, nel reparto di Cardiologia del Cannizzaro. Successivamente è stata nuovamente visitata al San Marco dove le è stata confermata la diagnosi ed è tornata a casa. Fonti ospedaliere smentiscono che sia stata ricoverata in Rianimazione.

L'invertebrato marino è stato avvistato da poco sulle coste italiane. L'unico caso mortale mai registrato in Italia, una donna di 69 anni, risale al 2010, in Sardegna. Dalla terra sicula arriva invece il primo caso di puntura della stagione.

Lucciole danzanti e meduse luminose al Singapore Light Festival

Caravella portoghese, cos'è?

La Physalia Physalis, nome scientifico della caravella portoghese che, pur essendo gemellare a una medusa nell'aspetto in realtà, appartiene alla famiglia dei sifonori. Invertebrati marini figli dell'incrocio naturale di più specie. Formata da una sacca galleggiante contente gas che, va dai 9 ai 30 cm di lunghezza fino a 15 cm di altezza, cosa che le permette di muoversi trascinata dalle correnti marine, quello che più preoccupa della caravella sono in realtà suoi tentacoli urticanti e velenosiI quali provocano sulla pelle dell'uomo profonde escoriazioni e nel peggiore dei casi possono indurre in choc anafilattico. Tra i più lunghi del mondo, i tentacoli dell'animale marino possono arrivare a raggiungere anche i 20 metri di lunghezza. Gli esemplari più diffusi hanno tentacoli che si aggirano mediamente intorno ai 10 metri.

 

Caravella portoghese in Italia, cosa fare in caso di puntura

La caravella portoghese, nonostante sia un organismo presente nell'Atlantico, è stata avvistata, in modo massiccio, nelle acque di Maiorca (Spagna) e in altre zone del Mediterraneo, spiagge italiane comprese. In questo inizio stagione era stata avvistata al largo della Sicilia (dove ha ormai raggiunto le coste), della Sardegna e anche a Reggio Calabria (Villa San Giovanni)Pur non essendo propriamente una medusa, presenta le stesse cellule velenose. Un buon rimedio contro la sua puntura (quando si parla delle forme meno gravi) è il normale aceto di vino bianco, da usare puro e non diluito. In alternativa basta una qualsiasi soluzione con il 5% di acido acetico, oppure sciacquare le ustioni con l’acqua salata per lavare via le cellule urticanti rimaste sulla pelle.

Pastinaca "gigante" di 180 kg scoperta nel fiume Mekong: 4 metri di larghezza

Estate, attenzione alle intossicazioni alimentari: i cibi da evitare

© RIPRODUZIONE RISERVATA