Copertino, ucciso un maresciallo dei carabinieri in pensione. Il killer incappucciato: è caccia all'uomo

Copertino, ucciso un maresciallo dei carabinieri in pensione. Il killer incappucciato: è caccia all'uomo
di Andrea Tafuro
3 Minuti di Lettura
Martedì 4 Maggio 2021, 00:37 - Ultimo aggiornamento: 10:32

Un maresciallo dei carabinieri in pensione è stato ucciso a Copertino, in provincia di Lecce, intorno alle 23. Silvano Nestola, 46 anni, è stato raggiungo da alcuni colpi di arma da fuoco davanti alla propria casa. Per lui non c'è stato nulla da fare. Almeno due gli spari che sono stati sentiti anche dalla moglie e dal bambino che in quel momento erano nell'abitazione di contrada Tarantino, non lontano dalla strada che conduce a San Pietro in Lama. L'uomo, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe uscito di casa chiamato da qualcuno o, forse, dopo i primi spari:  è andato incontro al suo assassino e, sullo sterrato davanti alla sua casa, ha trovato la morte. In frantumi anche i vetri della sua auto che si trovava a pochi metri.

Video

 

Caccia all'assassino - Si cerca un individuo: unico indizio al momento, avrebbe agito incappucciato. Ad effettuare i rilievi i carabinieri del Reparto operativo, giunti insieme con i colleghi della tenenza locale. A Copertino è arrivato anche il comandante provinciale, colonnello Paolo Dembech, oltre che il magistrato di turno. Nestola, in servizio alla Compagnia di Lecce fino a qualche mese fa, era stato riformato lo scorso settembre. Sotto choc la moglie: agli investigatori ha detto di aver sentito due spari.

La ricostruzione - Aveva finito di cenare nella casa di campagna di sua sorella e stava raggiungendo l'auto parcheggiata all'esterno, in compagnia di suo figlio di dieci anni, quando è stato raggiunto da una raffica di colpi di fucile, quattro dei quali lo hanno colpito, uccidendolo. È questa una prima ricostruzione dell'omicidio dell'ex maresciallo dei carabinieri Silvano Nestola. Il killer è ricercato in tutto il Salento dove è caccia all'uomo.

A quanto si apprende, Nestola, che aveva 46 anni, stava raggiungendo l'auto con suo figlio quando ha sentito il rumore di alcuni colpi di arma da fuoco. A quel punto avrebbe detto al bambino di rientrare in casa mentre lui ha proseguito verso l'auto incontrando il suo assassino.

L'auto di Nestola, una Toyota Yaris, è stata trovata crivellata di colpi. Nestola era stato in servizio nel comando provinciale di Lecce fino allo scorso settembre e da allora era a riposo perché riformato. Al momento gli inquirenti ritengono poco probabile che l'omicidio possa essere collegato alla criminalità, e indagano anche nella vita privata dell'ex militare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA