ULTIMA ORA

Padova, la Guardia di Finanza scopre frode fiscale in un'azienda che produce le borse O bag

Lunedì 1 Marzo 2021
Padova, la Guardia di Finanza scopre frode fiscale in un'azienda che produce le borse O bag

Presunta frode fiscale scoperta dalle fiamme gialle in una ditta veneta che produce le popolari borse e accessori in gomma con il brand "O bag". Cinque manager di questa ditta di Padova sono indagati. Stando alle accuse, la società italiana avrebbe pagato 14 milioni di euro in royalties non dovute ad un'altra società di diritto inglese. Secondo gli accertamenti dei finanzieri, la società inglese era riconducibile alla stessa O Bag padovana, quindi quel denaro pagato mediante fatture all'estero, che sarebbe servito per abbattere l'imponibile, avrebbe dovuto essere tassato in Italia.

Da qui le contestazioni. I cinque rappresentanti dell'azienda sono accusati di aver prodotto fatture per operazioni inesistenti: il sospetto è che parte del denaro si finito anche alle Cayman. La Guardia di Finanza ha eseguito nei confronti dei cinque manager un sequestro preventivo di 4 milioni di euro, sigillando conti correnti, titoli, beni e case private. Un sequestro è stato eseguito anche a Rocca Pietore (Belluno), dove si trova un'abitazione in disponibilità di uno dei cinque indagati.

La borsa di paglia è il must dell'estate: dal secchiello alla pochette ecco i modelli che ci piacciono

Dal modello "signora" a quello trasparente: quattro borse di tendenza ora

© RIPRODUZIONE RISERVATA