BOLLETTINO

Coronavirus, il bollettino di oggi: 13.446 contagi e 263 morti. In Lombardia 2.214 casi, Campania 1.898. Tasso positività al 3,9%

Venerdì 30 Aprile 2021
Coronavirus, il bollettino di oggi: 13.446 casi e 263 morti

Migliorano i dati italiani legati al Covid, secondo il bollettino di oggi. Sono 13.446 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 14.320. Sono invece 263 le vittime in un giorno (ieri 288)Sono 338.771 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 330.075. Il tasso di positività è del 3,9%, in calo rispetto al 4,3% di ieri. Sono 2.583 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, in calo di 57 unità rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri sono stati 137 (ieri 129). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 18.940 persone, in calo di 411 rispetto a ieri.

 

Sardegna

Sono 247 i nuovi casi di Coronavirus in Sardegna, nell'aggiornamento dell'Unità di crisi regionale, 3 i decessi, 3.421 i test in più eseguiti. In ospedale sono ricoverati 247 (+5) pazienti, 49 (+1) in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.674 e i guariti in più 389. Dei 54.507 casi positivi complessivamente accertati, 14.259 (+78) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.236 (+46) nel Sud Sardegna, 4.827 (+27) a Oristano, 10.593

Calabria

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 716.746 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 772.432 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 60.074 (+404 rispetto a ieri), quelle negative 656.672. Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute, che fanno registrare -2 terapie intensive, +141 guariti/dimessi e 1 morto. Territorialmente, dall'inizio dell'epidemia, i casi positivi sono così distribuiti: Cosenza: casi attivi 8.348 (107 in reparto Azienda ospedaliera di Cosenza; 37 in reparto al presidio di Rossano;18 al presidio ospedaliero di Acri; 27 al presidio ospedaliero di Cetraro; 0 all'ospedale da Campo; 18 in terapia intensiva, 8.137 in isolamento domiciliare); casi chiusi 11.607 (11.151 guariti, 456 deceduti). Catanzaro: casi attivi 2.840 (46 in reparto all'Azienda ospedaliera di Catanzaro; 9 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 24 in reparto all'Azienza ospedaliera universitaria Mater Domini; 16 in terapia intensiva; 2.745 in isolamento domiciliare); casi chiusi 6.005 (5.887 guariti, 118 deceduti). Crotone: casi attivi 908 (38 in reparto; 870 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.610 (4.536 guariti, 74 deceduti). Vibo Valentia: casi attivi 459 (20 ricoverati, 439 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.531 (4.451 guariti, 80 deceduti). Reggio Calabria: casi attivi 2.577 (106 in reparto all'azienda ospedaliera di Reggio Calabria; 35 in reparto al presidio ospedaliero di Gioia Tauro; 8 in terapia intensiva; 2.428 in isolamento domiciliare); casi chiusi 17.796 (17.513 guariti, 283 deceduti). Altra Regione o stato estero: casi attivi 82 (82 in isolamento domiciliare); casi chiusi 311 (311 guariti). I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 108, Catanzaro 60, Crotone 58, Vibo Valentia 20, Reggio Calabria 158. Altra Regione o stato estero o. Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione civile.

Abruzzo

Sono 151 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall'analisi di 4.032 tamponi molecolari: è risultato positivo il 3,75% dei campioni. Si registrano altri sei decessi, che fanno salire il bilancio delle vittime a 2.403. In costante riduzione i ricoveri, che passano dai 423 di ieri ai 412 di oggi. I nuovi positivi hanno età compresa tra 4 mesi e 98 anni. Quelli con meno di 19 anni sono 37, di cui 8 in provincia dell'Aquila, 9 in provincia di Pescara, 10 in provincia di Chieti e 10 in provincia di Teramo. I sei decessi, uno dei quali relativo ai giorni scorsi, riguardano persone di età compresa tra 66 e 91 anni: una in provincia di Pescara, una in provincia dell'Aquila, due in provincia di Teramo, una in provincia di Chieti e una residente fuori regione. Gli attualmente posiviti scendono a 8.383 (-168): 374 pazienti (-8) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva e 36 (-3, con 2 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 7.973 (-157) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti sono 60.432 (+313). Del totale dei 71.218 casi accertati in Abruzzo, 17.790 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+40), 18.293 in provincia di Chieti (+47), 17.790 in provincia di Pescara (+27), 16.609 in provincia di Teramo (+35) e 548 fuori regione (+1), mentre per 188 (+1) sono in corso verifiche sulla provenienza.

Campania

Sono 1.898 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall'analisi di 20.727 tamponi molecolari. La percentuale di tamponi positivi sul totale dei tamponi molecolari analizzati è pari al 9,15%. Dei 1.898 nuovi positivi, 610 sono sintomatici. Nel bollettino odierno diffuso dall'Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 24 nuovi decessi, 20 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 4 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri. Il totale dei decessi in Campania da inizio pandemia è 6.393. I nuovi guariti sono 2.371, il totale dei guariti è 294.011. In Campania sono 137 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 1.452 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

Emilia-Romagna

In Emilia-Romagna tornano a crescere i contagi di positività al Coronavirus, mentre sono in calo i ricoveri sia in terapia intensiva che nei reparti Covid. Si contano 17 vittime. Nelle ultime 24 ore le nuove positività, sulla base di 30.758 tamponi fra molecolari e antigenici, sono 1.206: nelle ultime due settimane non si era mai registrato un dato così alto. Dei nuovi casi sono 482 gli asintomatici, mentre l'età media è di 38,6 anni. I casi attivi sono 44.356 e il 95,6% di loro sono in isolamento domiciliare. Scendono a 226 (otto in meno di ieri) i ricoverati in terapia intensiva e a 1.732 quelli negli altri reparti Covid (-32). La situazione dei contagi vede in testa la provincia di Bologna (273), Seguita da Modena (193) e Reggio (15). Le vittime sono quattro a Bologna tre a Parma e Reggio Emilia, due nelle province di Modena e Forlì Cesena, uno a Piacenza, Ravenna e Ferrara. Il totale, dall'inizio della pandemia, è di 12.876 morti.

Puglia

Oggi in Puglia, su 13.296 test effettuati, sono stati registrati 1.344 casi positivi, con una incidenza del 10,1% (ieri era del 12,2%). Sono stati registrati inoltre 37 decessi (ieri 30). I pugliesi attualmente ricoverati sono 1.855 (33 in meno di ieri). Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.224.403 test. I cittadini guariti sono 181.376 e 47.592 sono i casi attualmente positivi (837 in meno di ieri) sul totale di 234.841 pugliesi contagiati dall'inizio della pandemia. Complessivamente i decessi per Covid sono 5.873. I nuovi casi positivi sono 320 in provincia di Bari,132 in provincia di Brindisi, 169 nella provincia BAT, 284 in provincia di Foggia, 183 in provincia di Lecce, 257 in provincia di Taranto, 4 casi di residenti fuori regione, 5 casi di provincia di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti. I decessi sono 12 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 4 in provincia di Foggia, 17 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.963 tamponi molecolari sono stati rilevati 89 nuovi contagi con una percentuale di positività dell'1,79%. Sono inoltre 611 i test rapidi antigenici eseguiti, dai quali sono stati rilevati 19 casi (3,11%). I decessi registrati sono 3; i ricoveri nelle terapie intensive sono 30 e quelli in altri reparti scendono a 239. Lo comunica il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.700, con la seguente suddivisione territoriale: 785 a Trieste, 1.968 a Udine, 662 a Pordenone e 285 a Gorizia. I totalmente guariti sono 88.493, i clinicamente guariti 5.385, mentre le persone in isolamento scendono a 7.309. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 105.156 persone con la seguente suddivisione territoriale: 20.598 a Trieste, 50.155 a Udine, 20.461 a Pordenone, 12.773 a Gorizia e 1.169 da fuori regione.

Toscana

In Toscana sono 226.842 i casi di positività al Coronavirus, 870 in più rispetto a ieri. I nuovi casi, età media 41 anni, sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. Eseguiti 13.624 tamponi molecolari e 14.201 tamponi antigenici rapidi, di cui il 3,1% è risultato positivo. Sulle prime diagnosi il tasso è pari al 9,2%. Purtroppo ci sono stati altri 29 decessi - 17 uomini e 12 donne con un'età media di 75 anni - che portano il totale a 6.184. Nuovo calo per i ricoverati: sono 1.585, 31 in meno rispetto a ieri, di cui 253 in terapia intensiva, 1 in meno. Questi i dati diffusi dalla Regione. I guariti crescono dello 0,7% e raggiungono quota 199.989 (88,2% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 20.669, -2,2% rispetto a ieri. Complessivamente, 19.084 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (427 in meno rispetto a ieri, meno 2,2%). Sono 33.909 (558 in più rispetto a ieri, più 1,7%) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate. Riguardo alle singole province Firenze registra 265 casi in più rispetto a ieri, Prato 71, Pistoia 103, Massa Carrara 44, Lucca 80, Pisa 100, Livorno 49, Arezzo 80, Siena 62, Grosseto 16.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 20:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA