Bollette troppo alte, locale Due Magi a L'Aquila chiude fino a primavera. Sulle vetrine la scritta «lockdown energetico»

Alcuni locali scelgono ora di fermarsi ancora prima di accendere i riscaldamenti

Bollette troppo alte, locale Due Magi chiude a L'Aquila fino a primavera. Sulle vetrine la scritta «lockdown energetico»
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 28 Settembre 2022, 13:04 - Ultimo aggiornamento: 13:05

Le bollette troppo alte hanno costretto il locale Due Magi, nel centro a L'Aquila, a chiudere almeno fino alla primavera. Gli imprenditori Marco Carosone e Giuseppe Cipollone, che hanno ideato e inaugurato dal 2018 il locale diffuso, hanno dovuto dire stop per tutto l'inverno: «Arrivederci alla primavera», si legge sui volantini affissi per pubblicizzare l'iniziativa. Sulla porta d'ingresso il disegno di una lampadina e la scritta «lockdown energetico» tanto evocativa ma maledettamente reale. 

«Siamo chiusi per un po' di mesi, a meno che Giorgia non tiri fuori la bacchetta magica», spiega Carosone che non nasconde la propria preoccupazione. Quello dei Due Magi costituisce solo un esempio di attività nel centro storico a fare i conti con i rincari sulle bollette e sulle materie prime. Alcuni locali scelgono ora, infatti, di fermarsi ancora prima di accendere i riscaldamenti. A parlare di grandi difficoltà in tal senso è stato Daniele Stratta, presidente provinciale della Fipe Confcommercio parlando del possibile stop immediato di cinque attività, inclusa quella dei Due Magi. «Alcune di queste, peraltro, potrebbero non riaprire più». Da parte della Fipe Confcommercio è arrivato un appello al Comune dell'Aquila. Le associazioni di categoria sono in attesa di una risposta per avere il potenziamento dei crediti, anche per scongiurare il rischio usura per chi si trova ad affrontare delle cifre da pagare nel giro di pochi giorni.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA