Blitz contro neo-nazi: dopo il missile spuntano lanciarazzi in dotazione ai caccia militari

Mercoledì 17 Luglio 2019
1
La Digos torinese, nell'ambito dell'operazione Matra, coordinata dall'Ucigos, ha sequestrato questa mattina nel deposito di Rivanazzano Terme, dove era stato trovato il missile aria aria, due razziere impiegate come armi da guerra per l'armamento di aerei in dotazione anche all'Aeronautica Militare.

Torino, c'è anche un missile tra le armi sequestrate a un gruppo neonazista

L'attività della Digos, coordinata dalle procure di Torino e Pavia, è stata eseguita durante la perquisizione del deposito con la collaborazione degli artificieri e dell'Esercito che stanno procedendo all'analisi di tutta la strumentazione e il materiale custodito all'interno. Intanto, proseguono le perquisizioni del magazzino, cominciate ieri, con l'ausilio di una ditta specializzata nella movimentazione meccanica di materiale.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma