Bimbo di tre anni sfugge al controllo dei genitori e si avventura sugli scogli: salvato da un turista

Venerdì 16 Agosto 2019
Bimbo di tre anni sfugge al controllo dei genitori e si avventura sugli scogli: salvato da un turista

Paura per un bimbo di 3 anni sfuggito all’attenzione dei genitori. Nel primo pomeriggio di ieri, al Commissariato di Polizia di Nardò, in provincia di Lecce, è arrivata la segnalazione di un bambino di 3 anni che vagava da solo sulla scogliera in località Quattro Colonne. Gli agenti intervenuti hanno raccolto le testimonianze di alcuni turisti, che avevano visto il piccolo attraversare pericolosamente la strada all'altezza del Museo della Shoah, dirigendosi verso gli scogli.

Trovati morti i due fratellini dispersi in mare a Ortona

Bode Miller insegna al figlio di 8 mesi a galleggiare: «Un bimbo che cade in acqua può salvarsi»
 

A quel punto i poliziotti hanno individuato il bambino, che era stato raggiunto e fermato da una turista preoccupata che il piccolo si fosse troppo avvicinato alla riva e al mare. 

I genitori, avvisati, sono stati prima identificati dagli agenti del Commissariato. Soltanto dopo gli è stato riconsegnato il figlioletto. La famiglia era appena arrivata a Santa Maria al Bagno, e i genitori stavano sistemando gli effetti personali nell’abitazione presa in affitto, quando si sono accorti che loro figlio non era in casa e si era allontanato in un attimo di distrazione.

Dell'episodio è stata informata la Procura presso il Tribunale dei Minorenni di Lecce

Ultimo aggiornamento: 16:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma