Riccione: dopo il daspo anche foglio di via per il rapper Baby Gang

Riccione, la polizia interviene dopo gli atti vandalici: daspo urbano per un rapper 20enne
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 25 Agosto 2021, 16:31

C'è un legame tra il rapper Baby Gang, l'annullamento del suo concerto e gli atti vandalici di quattro notti fa a Riccione? La polizia ieri sera ha notificato al giovane, 20 anni, originario del Marocco, Zaccaria Mohuib, in arte Baby Gang, un foglio di via dalle cittadine balneari della provincia di Rimini, oltre a un daspo per i locali della città Metropolitana di Milano.

I provvedimenti sono stati recapitati ieri sera al rapper italiano. Il giovane è stato rintracciato a Sondrio dalla polizia che gli ha consegnato l'ordine di allontanamento, emesso dal questore, per le città di Rimini, Riccione, Misano Adriatico, Cattolica e Bellaria Igea Marina fino al 2024. Mohuib si è difeso, dicendo di non aver mai voluto incitare nessuno a commettere reati.

Il rinvio del concerto e il post

Baby Gang avrebbe dovuto esibirsi, nella zona romagnola, al Byblos, un locale di Misano, ma a causa dell'inosservanza delle normative Covid, il concerto sarebbe stato cancellato. Quindi la decisione del rapper di scrivere un post sui suoi canali social.

«Ancora una volta - ha scritto - per cause che non dipendono da me il live è stato annullato. Questo vuol dire che da oggi in poi tornerò a zanzare (in gergo derubare) i turisti in spiaggia a Riccione perché altrimenti non vado avanti. Non sto scherzando».

Le proteste in strada

Alcune vie del centro storico di Riccione, sabato scorso, sono state teatro di una serie di atti vandalici da parte di giovanissimi teppisti che in gruppi di trenta e più, urlando e correndo sui tetti delle auto, hanno deturpato vetture parcheggiate, rotto finestrini e tirato pietre ai negozi. Decine i video postati su Facebook di residenti e turisti terrorizzati.

Vandali nella notte lanciano uova contro la facciata di un palazzo del centro storico

Le indagini

Al momento sono almeno due le indagini in corso: quella della polizia per i fatti di Milano del 12 agosto scorso davanti alla discoteca Old Fashion del capoluogo meneghino e quella dei carabinieri di Riccione sugli atti vandalici di sabato notte.

Proprio in collaborazione con i colleghi di Milano, la polizia amministrativa di Rimini ha ricostruito la permanenze di Baby Gang sulla riviera romagnola. Il rapper con un'altra persona aveva preso alloggio in un hotel di Rimini da dove sarebbe ripartito ieri mattina. Gli agenti di Milano lo hanno quindi rintracciato a Sondrio e dopo l'identificazione gli hanno notificato i due provvedimenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA