L'auto cade nel torrente, bambina di 8 anni mette in salvo se stessa e la mamma

Mercoledì 10 Ottobre 2018 di Simone Pierini
Ha solo 8 anni ma l'istinto e la prontezza di riflessi le hanno permesso di salvare sé stessa e la madre da una fine terribile.  «Mamma stiamo morendo?», dice Irene. «Sì, ma siamo insieme», risponde la mamma. Stavano affogando in un torrente, dove erano scivolate con la loro auto per colpa di un freno a mano non tirato. La donna, Giorgia, aveva preparato la figlia di 8 anni, Irene, per portarla a scuola. Come racconta il Corriere della Sera, l'ha messa in macchina, ha legato la cintura, si è girata verso la donna delle pulizie e, all'improvviso, l'auto ha iniziato a muoversi. Lei si è fiondata immediatamente nella vettura per cercare di frenarla ma non ha fatto in tempo. Sono finite entrambe nel torrente. Stavano affogando. 




È successo Vangadizze, una frazione di Legnago che sorge sulle rive del torrente Bussué. La loro casa è proprio di fronte al corso d'acqua. Pochi secondi e un destino che sembrava segnato. La donna tenta di rompere il vetro, invano. A quel punto la bimba prova ad aprire il finestrino con il pulsante. Il meccanismo elettronico non era ancora andato in tilt dopo il contatto con l'acqua. Si apre, la donna esce per prima: «Sono uscita prima io e poi ho aiutato lei - racconta - ci siamo appoggiate alla macchina che ormai stava affondando. Mi sono messa mia figlia sulle spalle e ho nuotato fino a riva, dove siamo state soccorse».
 


I vigili del fuoco arrivano in loro aiuto. Sono bagnate, ma salve. Solo qualche graffio le accompagnerà nei prossimi giorni. E Irene? Lei ha già deciso: «da grande farò il pompiere». Così potrà salvare tante altre persone.  Ultimo aggiornamento: 15:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Chi era Trilussa?”: cosa rispondono i ragazzi di Trastevere

di Veronica Cursi