MALTEMPO

Ascoli, strade allagate e case scoperchiate dalla tempesta. Il sindaco: «Non uscite»

Giovedì 22 Agosto 2019

Ascoli Piceno e provincia in tilt per una mini-tempesta di pioggia, grandine e vento. Particolari criticità si sono registrate nelle zone più interne, come a Venarotta e Roccafluvione, dove i vigili del fuoco sono mobilitati per ovviare ad allagamenti e rimozione di alberi e piante dalle strade una delle quali è stata chiusa. Decine le chiamate e gli interventi dei vigili del fuoco per danni a tetti, alberi caduti, strade e cantine allagate. In questo contesto di precipitazioni intense e forte vento, la temperatura è scesa fino a 20 gradi. Il maltempo non ha risparmiato neanche qualche zona interna del Maceratese: a Collattoni di Monte Cavallo un fulmine è caduto su una pianta, incendiandola; le forti piogge hanno però anche svolto funzione di estintore, spegnendo le fiamme prima ancora dell'arrivo dei pompieri.

Maltempo, bufera di pioggia e fulmini: strade allagate e alberi incendiati, anche alla Nestlè di San Sisto
 

 

Casa scoperchiata dal vento. Sono in lista una quarantina di chiamate, oltre alle decine di interventi dei vigili del fuoco di Ascoli Piceno effettuati a ripetizione da circa un'ora per i disagi provocati da un nubifragio; si registrano allagamenti lungo la superstrada Ascoli-Mare, in particolare fra le uscite di Castel di Lama e Maltignano dove la visibilità era ridotta a poche decine di metri, con rami che volevano ovunque, auto ferme a bordo strada per evitare rischi. Ad Ascoli molti allagamenti in abitazioni, i tombini non ricevono più per cui molte strade allagate. È un bilancio provvisorio dei disagi nell'Ascolano causati dal nubifragio che si è abbattuto in provincia. Tutte le squadre dei pompieri sono in azione. I vigili del fuoco stanno intervenendo per una casa 'scoperchiatà dal vento a Caprignano e anche per rimuovere un albero caduto su un'auto a Venarotta. Ci sono problemi ad arrivare nella località poiché la sede stradale è stata invasa da molti rami e piante caduti.

Il sindaco: non uscite di casa. In seguito al violento nubifragio e relativa grandinata in corso nella città di Ascoli Piceno e in provincia «si invita tutta la popolazione a rimanere nelle proprie abitazioni o a ripararsi in luoghi al coperto». Lo scrive sul suo profilo Facebook il sindaco di Ascoli Piceno Marco Fioravanti. «Le forze dell'ordine e gli addetti ai lavori - aggiunge - sono già in strada per cercare di risolvere i principali problemi causati dal forte maltempo, si invita tutta la cittadinanza a prestare la massima attenzione. Abbiamo disattivato tutti i varchi per facilitare la mobilità e stiamo richiamando al lavoro tutti per favorire la sicurezza cittadina». Intanto nel centro di Ascoli un video documenta tavoli e sedie trasportate da un fiume d'acqua che si è riversato anche su Piazza del Popolo.

Meteo, in arrivo piogge e temporali al Centro-Nord

 

Ultimo aggiornamento: 21:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, istrice gigante a spasso su Lungotevere: la Capitale sempre più bestiale

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma