Antonio Salerno, malore dopo la partita di calcetto: muore a 23 anni, choc a Ferrara

Il giovane si è sentito male mentre tornava a piedi a casa insieme al fratello

Ferrara, colto da un malore dopo la partita di calcetto: muore a 23 anni Antonio Salerno
2 Minuti di Lettura
Giovedì 15 Settembre 2022, 13:11 - Ultimo aggiornamento: 14:43

Stroncato da un malore durante una partita di calcetto con gli amici. La vittima è un ragazzo di 23 anni, Antonio Salerno di Pontelagoscuro. La tragedia è accaduta lunedì verso le 21 al circolo "Arci Buontemponi" di via dell’indipendenza a Ferrara, li il ragazzo insieme al fratello Gabriele e altri amici si erano dati appuntamento al campo per una partitella, come facevano tutte le settimane.

Federico Tedeschi morto in casa nel 2017, nuova autopsia: s'indaga per omicidio. Accantonata l'ipotesi del malore

Il malore durante la partita

Durante la partita Antonio avrebbe avvertito un leggero fastidio al petto, che non è sembrato nulla di grave, il ragazzo è riuscito anche a finire la gara. Una volta terminata la gara Antonio si è cambiato negli spogliatoi e, insieme al fratello gemello Gabriele è tornato a casa a piedi. Durante il tragitto Antonio si è però sentito male e si è accasciato per terra. Il fratello ha chiamato subito il pronto soccorso. Una volta arrivati i sanitari hanno praticato le prime manovre per rianimare il ragazzo. Poi la corsa disperata verso l’ospedale Sant’Anna di Cona, dove purtroppo nulla hanno potuto i medici, in quanto il giovane era già morto per cause naturali. 

La famiglia abitava da moltissimi anni a Ferrara, il padre Pietro e la madre Cecilia, infatti, erano originari di Calabria e Puglia. La comunità si è stretta attorno alla famiglia Salerno, per un profondo abbraccio commosso, con molti messaggi di lutto e vicinanza.

Morto dopo quattro giorni al Pronto soccorso di Frosinone: «Angelo poteva essere salvato»

© RIPRODUZIONE RISERVATA