FEMMINICIDIO

Uccide la moglie e va dai carabinieri: «L'ho strangolata». La donna si era rivolta a un centro antiviolenza

Domenica 23 Dicembre 2018
Uccide la moglie e va dai carabinieri: «L'ho strangolata»

Ha strangolato la moglie e si è costituito. Delitto passionale ad Alghero, dove un uomo di 42 anni si è consegnato nel tardo pomeriggio ai carabinieri, ammettendo di essere l'autore dell'assassinio della consorte, Michela Fiori, 40 anni, di Alghero, dipendente di una cooperativa che gestisce i servizi di assistenza domiciliare per conto dei servizi sociali del Comune.

LEGGI ANCHE Precipita terzo piano e muore, indagini per omicidio: la donna abitava un piano più sotto

L'uomo, Marcello Tilloca, 42 anni, carrozziere e imbianchino, intorno alle 19 si è presentato nella caserma dei carabinieri di Alghero insieme all'avvocato Stefano Carboni. Ha ammesso di avere strangolato la donna all'interno dell'appartamento in cui vivevano, in via Vittorio Veneto. Al momento il reoconfesso si trova ancora in caserma, dove gli inquirenti lo stanno interrogando. Da quanto si è appreso sinora, i due - che hanno due figli piccoli - stavano affrontando una tormentata separazione e sembra che la donna di recente si fosse anche rivolta al Centro di ascolto antiviolenza.

Ultimo aggiornamento: 21:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA